Crea sito

Bardonecchia, alla serata del Rotary raccolti 2mila euro per la ricerca della SLA E' intervenutoil professor Adriano Chiò

BARDONECCHIA – L’abbondante nevicata, che nel fine settimana ha copiosamente imbiancato Bardonecchia, non ha impedito lo svolgimento della serata benefica “Aspettando Sanremo”, ad ingresso libero, con donazione, organizzata sabato 2 febbraio dal Rotary Club Susa e Valsusa, al Palazzo delle Feste di Bardonecchia, introdotta da Gianfranco Zanetti, già presidente del Rotary, che dal palco ha ringraziato tutti coloro che concretamente contribuiscono con le loro donazioni a finanziare la costosa ricerca volta a trovare una cura contro la SLA.

RACCOLTI I FONDI PER LA RICERCA DELLA SLA

Nel successivo intervento il professor Adriano Chiò, direttore del CRESLA, Centro Regionale Esperto per la S.L.A. (Sclerosi Laterale Amiotrofica) delle Molinette di Torino, centro a cui sono stati interamente devoluti i 2 mila euro incassi nella serata benefica, famoso per il suo impegno volto a debellare questa bruttissima malattia, ha anticipato che la collaborazione internazionale sta fornendo utili indicazioni per guarire gli
afflitti da uno dei tanti ceppi di questa malattia neurodegenerativa.