Sul futuro del muro del Parco dell’ex area Riva di Avigliana l’amministrazione si spacca Reviglio vota contro, discussione proposta dall'opposizione

avigliana muro

AVIGLIANA – Mentre i lavori della costruzione delle strutture nell’area Riva ad Avigliana continuano come da programma si parla del futuro del parco e del muro di corso Laghi. In Consiglio Comunale l’opposizione del gruppo Adesso Avigliana ha interrogato, con due mozioni, l’amministrazione. Un dialogo a più riprese tra il capo gruppo Toni Spanò e gli assessori Andrea Remoto e Gianfranco Crosasso. Spanò ha chiesto sulla futura gestione. “Sarà importante che tutta l’area pubblica si posta a video sorveglianza per il controllo dell’area, la sicurezza e il controllo dei comportamenti scorretti. Chiediamo poi come si intende gestire il chiosco, quali saranno gli orari d’apertura e quale sarà il canone di affitto“. Il consigliere ha fatto notare come ad Avigliana altre strutture comunali abbiamo problemi ad essere assegnate; come ad esempio l’Ostello.

L’AREA SARA’ VIDEO SORVEGLIATA

Ha risposto ai quesiti l’assessore Andrea Remoto. “E’ stato previsto nel progetto iniziale l’installazione di una telecamera, grazie ai ribassi di costo, si è arrivati ad una seconda che verrà sistemata all’ingresso. Tutto l’impianto di videosorveglianza sarà all’interno dell’area e potrà essere implementato. Sul chiosco è in definizione un bando che verrà pubblicato entro gennaio del 2020. Avrà una durata di sei anni più sei. Il gestore avrà in carico l’apertura e la chiusura dell’area, la pulizia dei servizi igienici del chiosco e l’area dei giardinetti pertinenti al bar. Abbiamo chiesto alla Confcommercio di aiutarci per valutare un possibile prezzo per la base d’asta“.

arnaldo reviglio

REVIGLIO HA DIFESO IL MURO

Si è poi parlato del lungo muro che separa corso Laghi dall’area verde, di fatto, limitandone l’inserimento nel tessuto urbano. Spanò ha domandato se è previsto qualche lavoro per eliminare parte del muro che divide l’area. L’assessore Gianfranco Crosasso ha spiegato che sul muro c’è un vincolo della Sovraintendenza sul quale si stanno ipotizzando scelte diverse. Rimangono però dei vincoli che l’amministrazione, comprendendo l’esigenza, ha messo in agenda. Sul muro, il consigliere Arnaldo Reviglio, dopo aver fatto un passaggio sulla vicenda dell’esproprio dell’area Riva, si è detto contrario all’abbattimento del muro perchè “di valore storico“.  Reviglio ha difeso il muro perchè, a suo dire, non ostacola la futura fruizione e neppure danneggia l’immagine del complesso della zona. La mozione proposta dall’opposizione è poi stata votata da quindici consiglieri con il solo Reviglio contrario.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!