Avigliana: quindicimila euro all'Asd Non solo sport di Bussoleno grazie a Penny Market e CSI Seconda classificata al concorso “Penny Partenza e Vinci!"

AVIGLIANA -L’associazione ASD Non Solo Sport di Bussoleno ha vinto il secondo premio di 15.000 euro grazie al concorso “Penny Partenza e Vinci!”, lanciato da Penny Market in collaborazione con il Centro Sportivo Italiano, CSI.

VEDI ANCHE: http://www.lagenda.news/nonsolosport-associazione-sportiva-bussoleno-concorso-pennymarket/

La celebrazione di questa vittoria si è tenuta venerdì 12 gennaio, presso il punto vendita Penny di Avigliana, un evento per la consegna ufficiale del premio destinato all’acquisto di nuove attrezzature sportive e per il primo soccorso.

Si tratta dell’ultima fase dell’iniziativa “Penny, Partenza e Vinci!”, promossa da Penny Market e il CSI con lo scopo di sostenere lo sport di base ed offrire un supporto tangibile alle associazioni sportive del territorio italiano.

Le tre associazioni Sportive Dilettantistiche che hanno caricato più medaglie a livello nazionale sono, Asd Team Siena Bike, Asd Non Solo Sport, Asd Baobab, che riceveranno rispettivamente 20.000, 15.000 e 10.000 euro.

Tutti i predetti contributi economici potranno essere utilizzati dalle associazioni vincitrici per l’acquisto o il rinnovo di attrezzature sportive.

“Siamo orgogliosi di aver promosso una campagna a sostegno delle società sportive che quotidianamente svolgono un servizio importante a favore soprattutto dei giovani” – Vittorio Bosio, presidente nazionale CSI.

“Il successo riscontrato con questa seconda edizione del progetto, grazie anche al supporto del CSI, ci rende davvero entusiasti.” ha dichiarato l’ad di Penny Market Italia Gotthard Klingan. “I nostri store hanno la funzione di negozio di prossimità e quest’anno abbiamo voluto promuovere, ancora una volta, azioni concrete di corporate social responsibility che vadano incontro alle vere esigenze dei cittadini, sostenendo quelle realtà sportive inserite nel tessuto sociale dei quartieri che, troppo spesso, non hanno i mezzi necessari per portare avanti le proprie attività e non godono della visibilità che meritano”.