Avigliana: è saltata la stagione concertistica nella chiesa di Santa Maria Maggiore

Avigliana Chiesa Santa Maria MaggioreAvigliana Chiesa Santa Maria Maggiore

AVIGLIANA – L’Associazione Centro Culturale Vita e Pace pensa al futuro e rimpiange quanto organizzato che non si è potuto svolgere. La prestigiosa sede della chiesa di Santa Maria Maggiore in borgo vecchio di Avigliana non è stata protagonista della musica. Il 16 maggio, nel pieno della pandemia, avrebbe dovuto aver luogo l’inaugurazione della stagione culturale “Avigliana … insieme”. Con il concerto a cura del coordinamento delle classi di musica del conservatorio Verdi di Torino. Il 30 maggio l’Associazione avrebbe dovuto accogliere i cori Europa Cantat e il Cor de Rupià di Girona. Diretti, rispettivamente, dai maestri Arturo Gioliti e Pau Ferrer. La domenica 7 giugno il previsto concerto del Real Vocal Choir diretto dal maestro Massimo Peiretti. Avrebbe dovuto allietare il pubblico in un giro del mondo corale. Il 21 dello stesso mese i bravissimi Polifonici delle Alpi, diretti dal maestro Bruno Bergamini. Si sarebbero dovuti esibire in un concerto.

I CONCERTI

I due concerti previsti per il mese di luglio sarebbero stati dedicati alla biografia di due donne: Elise Hann e Colette. Ad agosto si era pensata una serata dedicata ai balli ed ai canti di mezza estate con il gruppo “Sepa d’ folk”. Sabato 8 agosto e per quello del 22 “Una notte da Oscar” sarebbe stata dedicata al musicista torinese Oscar Giordanino. “Il segreto di Susanna” avrebbe trasformato, domenica 13 settembre, Santa Maria Maggiore di Avigliana in un teatro d’opera. Per il 27 settembre era previsto un concerto a cura di gruppi di strumenti ad arco. Per il momento conclusivo di una rassegna di liuteria che si sarebbe dovuta svolgere nelle antiche botteghe aviglianesi. Il tradizionale concerto di Natale, che da anni si svolge l’8 dicembre, avrebbe dovuto coronare la stagione culturale con un concerto a cura della corale “Il Castello di Rivoli”.

LA STAGIONE MANCATA

Spiega Giovanna Fassino Direttrice artistica eventi Chiesa di Santa Maria Maggiore in Avigliana. “Le attività sospese sono occasioni mancate, piccoli monumenti viventi che non essendosi manifestati attendono con fiducia tempi migliori e … chissà anche nuovi “contenitori” che possano ospitarli per moltiplicare la possibilità di offrire cuori ed orecchie agli artisti troppo penalizzati da un evento tanto tragico che ha “macchiato” indelebilmente le attività umane di questo 2020. Intanto la Chiesa di Santa Maria Maggiore, circondata da canti di uccelli, svolazzi di farfalle, fioriture ed aromi floreali, resta nel silenzio a custodire i suoi tesori“.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!