Almese: nella Chiesa parrocchiale di Milanere “Musica per la Settimana Santa” con il coro Mater Ecclesiae

pianoforte

ALMESE – Domenica 25 marzo alle ore 21, presso la Chiesa parrocchiale Santa Maria Assunta in via Musinè ad Almese, il coro polifonico “Mater Ecclesiae” e i giovani delle parrocchie di Milanere, Rivera e Almese proporranno l’iniziativa “Musica per la Settimana Santa”, un momento spirituale e di riflessione, accompagnato dalla musica, sul tema della Passione di Cristo. Alla lettura a più voci del Vangelo si alterneranno i brani musicali eseguiti dal coro, diretto da Silvano Bertolo. In programma musiche di Palestrina, Bach, De Victoria, Schütz, Ingegneri, Kodály, Lotti, Déak-Bárdos, Lessona, Hassler, Haendel e Martina.

BACH

Johann Sebastian Bach (Eisenach, 31 marzo 1685 – Lipsia, 28 luglio 1750) è stato un compositore e musicista tedesco del periodo barocco, 16° Thomaskantor di Lipsia dal 1723 alla morte. Considerato tra i più grandi geni nella storia della musica, le sue opere sono notevoli per profondità intellettuale, padronanza dei mezzi tecnici ed espressivi e per bellezza artistica. La sua fama è dovuta all’ampio e magistrale utilizzo del contrappunto e all’organizzazione armonica e tematica delle sue opere e all’inclusione di temi e motivi sacri (specialmente dalla musica sacra del culto luterano) e profani, oltre che alla capacità di padroneggiare i diversi stili nazionali (principalmente lo stile tedesco, quello italiano e quello francese, che approfondì). È considerato uno dei massimi maestri dei generi musicali del canone, della cantata e della fuga.

LA MUSICA

Bach fu polistrumentista (suonava sia strumenti a tastiera che ad arco, anche se era noto principalmente come organista) e compositore estremamente prolifico (l’indice delle sue opere, il Bach-Werke-Verzeichnis o BWV, supera il migliaio di titoli) sia di musica strumentale che di musica vocale; compose per strumenti a tastiera decine di opere per organo (tra cui preludi, toccate, fughe, fantasie, sonate, adagi, concerti, i Preludi corali di Lipsia, l’Orgelbüchlein), clavicembalo (come il celeberrimo Clavicembalo ben temperato e le Variazioni Goldberg) e per complessi orchestrali (ad esempio i Concerti Brandeburghesi); dall’altra parte, oltre cento cantate, la Passione secondo Matteo, l’Oratorio di Natale, la Messa in Si minore e la Passione secondo Giovanni.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Giaveno. Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda.