Aggiornamento Meteo Piemonte: neve in arrivo!

TORINO – Meteo Piemonte: perturbazione in arrivo, più incisiva sulle Alpi! Una nuova circolazione depressionaria posizionata tra la Francia e l’Inghilterra porterà a un nuovo peggioramento del tempo sulla nostra regione a partire dalla tarda serata odierna e fino alla giornata di Venerdì con precipitazioni insistenti soprattutto sulle alte vallate alpine, mentre le pianure resteranno in parte in ombra. Tra questa notte e le l’alba di Giovedì nuclei precipitativi potranno sfondare dalle Alpi Francesi verso le pianure a Nord del Po, la presenza di uno strato di aria fredda al suolo potrebbe determinare temporanee fioccate fin verso quote di alta pianura o bassa collina tra Alto Torinese, Canavese, Biellese ma con cumulate pressoché nulle sotto i 400/500m di quota. Nel corso della giornata di Giovedì e fino a Venerdì le precipitazioni tenderanno a ritirarsi prevalentemente su alte valli alpine, dove risulteranno a tratti abbondanti, tuttavia l’arrivo di aria particolarmente mite in quota determinerà un netto aumento della quota neve anche ben oltre i 2000m, oltre i 2500m nel Cuneese. Fenomeni scarsi o assenti su pianure. L’aggiornamento di Centro Meteo Piemonte CMP.

PREVISIONI METEO IN PIEMONTE

La meteorologia, letteralmente “studio dei fenomeni celesti”, è il ramo delle scienze dell’atmosfera e della Terra che studia i fenomeni fisici che avvengono nell’atmosfera terrestre (troposfera) e responsabili del tempo atmosferico. Le previsioni meteorologiche si ottengono solitamente dalla seguente procedura:

  • osservazione e misurazione delle variabili atmosferiche (a esempio velocità e direzione del vento, temperatura dell’aria, umidità e pressione atmosferica);
  • trascrizione, studio ed elaborazione dei dati rilevati su carte sinottiche o assimilando i dati attraverso modelli matematici che girano su calcolatori numerici. Dove in quest’ultimo caso viene prodotta la situazione meteorologica di un determinato momento, chiamata analisi;
  • prognosi futura a partire dalle carte sinottiche. Oppure facendo evolvere la condizione iniziale tramite uso dei modelli matematici meteorologici (previsione).

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.