Crea sito

A Sant’Antonino il Servizio Civile sulla cura e la conservazione della biblioteca Ferrero È previsto un assegno mensile di 440 euro

biblioteca

S.ANTONINO – Si chiama “Paesi tra le righe” il progetto per l’impiego di volontari in Servizio Civile al quale il Comune di Sant’Antonino ha aderito nell’ambito del bando pubblicato dalla Città Metropolitana relativo alla selezione di 128 giovani. Quest’anno il tema del progetto riguarda il patrimonio storico, artistico e culturale ed è la cura e conservazione delle biblioteche. Nel caso di Sant’Antonino la biblioteca civica “G. Ferrero” situata in locali comunali di fronte al Municipio.

IN BIBLIOTECA

Obiettivi del progetto, migliorare la fruizione del patrimonio librario, per favorirne la fruizione e fare in modo che la biblioteca sia percepita come una realtà attuale, viva e partecipata, in crescita, capace di rispondere ai bisogni in continuo cambiamento e adatti per ogni età, è necessaria una buona gestione del patrimonio librario. Inoltre, attuare, con l’aiuto dei volontari che operano nella biblioteca, una maggior integrazione delle diverse culture sul territorio, compresi i cittadini stranieri ed i migranti residenti sul territorio santantoninese.

I SERVIZIO PER 12 MESI

I volontari del Servizio Civile a sant’Antonino sono due, che opereranno per 12 mesi per un impegno complessivo di 1.145 ore. È previsto un assegno mensile di 439.50 euro. Inoltre il servizio civile è riconosciuto quale credito formativo da parte di alcune facoltà universitarie. I giovani che vogliono presentare la propria candidatura devono possedere i seguenti requisiti: aver compiuto 18 anni e non aver superato i 28 (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda; essere cittadini italiani, di altri Paesi dell’Unione europea o non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia; non aver riportato condanne penali o avere carichi pendenti in corso. Occorre inoltre possedere almeno il diploma di scuola media superiore e la patente di tipo B.

Da quest’anno la presentazione delle domande avviene esclusivamente on line attraverso una apposita piattaforma. Sul sito internet www.comune.santantoninodisusa.to.it è possibile scaricare il bando, il progetto e accedere alla piattaforma. La scadenza per la presentazione delle domande sono ore 14 del 10 ottobre.