Crea sito

Rivoli: colf rumena arrestata dopo aver rubato più di 25 mila euro nella casa dove lavorava E' stata emessa una misura cautelare di arresti domiciliari

rivoli stazione carabinieri

RIVOLI – Una donna rumena di 32 anni che lavorava come colf è stata arrestata dai Carabinieri dopo aver rubato del denaro all’interno dell’appartamento in cui lavorava. Nel pomeriggio del 5 settembre i Carabinieri della Compagnia di Rivoli l’hanno arrestata in flagranza del reato. La rumena era impiegata in servizi di pulizie domestiche. Nei giorni precedenti presso la Stazione di Rivoli si era presentato il proprietario di un’abitazione del luogo segnalando anomali ammanchi di denaro dalla cassaforte. Questa non presentava però alcun segno di effrazione. Subito i militari si sono concentrati sulla figura della donna incaricata di svolgere le pulizie domestiche presso l’abitazione in questione.

L’ARRESTO

Nel pomeriggio di ieri, pertanto, dovendo la giovane recarsi nuovamente presso l’abitazione a svolgere il servizio di pulizia, i militari della Sezione Operativa di Rivoli hanno predisposto un mirato servizio di osservazione. Anche di pedinamento e controllo. Al termine delle pulizie, la donna è stata costantemente monitorata dagli operanti nei suoi spostamenti. Dopo aver accertato un ammanco di 350 euro in contanti dalla cassaforte dell’appartamento, hanno deciso di bloccarla.

LA PERQUISIZIONE

Dalla perquisizione personale è emerso, infatti, che la 32enne aveva occultato all’interno degli slip proprio i 350 euro mancanti nella cassaforte. Terminate le formalità di rito è stata posta agli arresti domiciliari. Il maltolto, invece, è stato interamente recuperato e restituito. Il Pubblico Ministero ha emesso una misura cautelare in carcere perché è stato verificato un ammanco di oltre 25 mila euro al pensionato e quindi i 250 recuperati non erano che una minima parte di tutti i furti che della colf rumena.