A Borgone convegno per le imprese Mercoledì 19 ottobre alle 18 in sala consigliare

BORGONE – Convegno formativo organizzato dalla Fondazione SDL per l’educazione finanziaria delle imprese e per gli studi aziendali mercoledì 19 ottobre alle 18 in sala consigliare. Verranno trattati gli strumenti per migliorare il rapporto banca-impresa. Renato Reboulaz, direttore di SDL Centrostudi, analizzerà gli effetti della crisi delle banche sui cittadini ed il territorio e spiegherà come scorgere anomalie finanziarie all’interno delle piccole-medio imprese. Verranno approfondite le strategie idonee ad attivare possibili azioni di recupero per le aziende e cittadini.

Borgone: il suo nome deriva dal nome germanico di persona Burgo, -onis. La specifica indica la sua collocazione. Il comune si trova sulla sponda sinistra del fiume Dora Riparia, addossato alla montagna, con ottima esposizione sul lato sud della valle. Il Municipio è nel Palazzo Montabone. Viene acquistato dal Comune di Borgone Susa nell’anno 1901 dal Cavalier Enrico Montabone per essere adibito a Municipio e scuole Elementari. Costituisce un insieme architettonico che conserva, malgrado i vari interventi specialmente all’interno nei corso degli anni, la sua struttura elegante di palazzo civile fine seicento a pianta rettangolare rotta dall’ampia scala in pietra naturale sulla facciata principale e da due avancorpi che al piano nobile formano due terrazzi prospicienti l’attuale piazza del Comune.

IL CASTLAS

Il Castlas: collocato su un rilievo che domina il capoluogo, è un tipico esempio di edificio fortificato valsusino con struttura a torre e risale al XIV secolo Borgone, nel tardo Medioevo, costituito da due insediamenti distinti: Villa Nova e Villa Vetula. I ruderi della torre di Borgone-chiamata dai locali Castlas e come Castellazzo ricordata dalla cartografia settecentesca-dominato, dall’alto di un progetto, l’abitato di Villa Nova. Benché quest’ultimo insediamento compaia già nel 1277, non vi sono notizie della torre prima del Trecento e nulla sappiamo su chi la costruì e l’abitò prima del 1426. Si tratto di una casaforte a torre, centro di una contenuta signoria locale. Che non si tratti di una semplice torre appare evidente dai ruderi murai, i quali indicano l’esistenza di più edifici orizzontali addossati alla torre vera e propria (maschio).

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Borgone. Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.