Crea sito

Condove: “In via Roma bisogna cambiare il senso di marcia”, la richiesta di Piero Bruno In Consiglio Comunale una mozione per il commercio di prossimità

CONDOVE – Nel Consiglio Comunale di lunedì 26 novembre il tema della crisi condovese del commercio di prossimità sarà tema di discussione grazie ad una mozione presentata dal gruppo Alternativa Per Condove. Spiega Piero Bruno: “A Condove, e non solo, è grave la situazione in cui si trovano i piccoli negozi, e in generale le micro aziende, per questo motivo vogliamo sensibilizzare l’Amministrazione Comunale“.

La mozione prevede molti punti che alimenteranno il dibattito. Il gruppo di Bruno chiede di risolvere definitivamente il problema di via Roma cambiando il senso di marcia, oppure rendendo a doppio senso il tratto compreso tra via Milite Ignoto e via Cesare Meano lasciando comunque alcuni parcheggi davanti agli esercizi commerciali. Secondo Bruno bisogna realizzare i parcheggi di scarico merci concordati con gli esercenti Rivedere e rivedere la disposizione di quelli esistenti; bisogna anche, questa la richiesta, inserire nel capitolo dell’assessorato al commercio almeno 10 mila euro annuali da spendere per iniziative per il commercio Condovese.

Conclude Bruno. “Bisogna collaborare con tutte le associazioni di categoria ad esempio organizzando con professionisti preparati degli incontri pubblici sulla fiscalità, sulla sicurezza, e sulle nuove norme emanate dal Governo e dall’Europa. Bisogna anche valorizzare le attività presenti sul territorio montano, agevolandole con tutti i mezzi disponibili e dove sia possibile effettuare gli acquisti nei negozi di Condove“.