Rete Privata Virtuale: cos’è, quanti tipi ne esistono e perché è importante averla Ma il web nasconde anche alcuni rischi

Oggi come oggi nessuno di noi può fare a meno di navigare su internet: dai professionisti agli studenti, passando per le persone che amano svagarsi o informarsi, la rete diventa un punto di riferimento molto importante per qualsiasi categoria. Ma il web nasconde anche alcuni rischi, legati ad esempio alla violazione della privacy e alla raccolta di dati poi prontamente rivenduti a società terze. Ci sono però delle soluzioni che possono aiutarci a mantenere inviolata la sicurezza dei nostri dati e la privacy relativa ai nostri comportamenti sul web: si fa rifermento nello specifico alle reti private virtuali, note con l’acronimo inglese di VPN.

DEFINIZIONE E TIPOLOGIE DI VPN

La VPN è una rete privata, che può essere utilizzata per diversi scopi. Volendo semplificare il discorso, queste reti virtuali servono a rendere privata la nostra navigazione. Una volta attivato il servizio, si accede al web in totale anonimato, perché l’indirizzo IP del computer o del device usato per navigare verrà di fatto rimpiazzato da quello del server al quale ci siamo connessi. Esistono diversi tipi di reti private virtuali e le più utilizzate sono le PPTP VPN grazie alla loro ampia compatibilità con diversi sistemi operativi, come per esempio la VPN per iOS di CyberGhost che è veloce e sicura. Per quanto riguarda le altre tipologie, molte di queste nascono con lo scopo di creare un luogo sicuro e una connessione privata accessibile solo da determinati enti e organizzazioni che in questo modo possono condividere le informazioni senza il rischio di intrusioni esterne.

L’IMPORTANZA DELLE RETI PRIVATE VIRTUALI

Alcuni dei vantaggi relativi alle reti virtuali private li abbiamo già anticipati poco sopra, per questo oggi le VPN sono tanto utilizzate per ragioni di sicurezza e per proteggere la privacy in sede di navigazione. In realtà il mascheramento del proprio indirizzo IP ha anche altri benefici, come la possibilità di scegliere un IP straniero per poter accedere ai cataloghi esteri di piattaforme di streaming come Netflix ad esempio. Alcuni di questi servizi consentono anche lo scambio dei file Torrent, mentre di solito la loro peculiarità è la seguente: non registrano i dati dell’utente, quindi non mantengono dei log nel server. In secondo luogo, possono essere compatibili con diversi protocolli di navigazione e possono consentire un certo numero di connessioni in simultanea, così da permettere l’accesso allo stesso account a più utenti. Si parla dunque di servizi a tutto tondo che possono andare incontro ad un ampio ventaglio di esigenze, ma che oggi vengono sfruttati specialmente per le garanzie offerte in termini di privacy e di protezione. Oggi quindi per poter navigare senza rischi sul web è fondamentale accedere a una rete privata virtuale che permette anche di ottenere alcuni importanti benefici a livello di fruizione dei contenuti e di qualità della navigazione.