Villa romana in Valsusa: a Caselette per la Giornata del Patrimonio Archeologico Domenica 20 settembre con orario 10-12.30 e 14.30-18

CASELETTE – Villa romana in Valsusa. Per l’undicesimo anno consecutivo una domenica con la Giornata del Patrimonio Archeologico della Valle di Susa. I comuni della Valsusa, in collaborazione con la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per la Città Metropolitana di Torino, organizzano per domenica 20 settembre gli incontri culturali nei siti. Sono quattordici le località della valle che apriranno i loro spazi archeologici con la possibilità di accompagnamenti guidati gratuiti. L’Archeologia e la storia aperte al grande pubblico. Il tema di quest’anno è “la Musica”. In ognuno dei siti archeologici che aderiscono all’iniziativa sarà creato un collegamento tra “la musica” e la cronologia di riferimento. Quindi la Preistoria, l’Età Romana, il Medioevo e l’Età Moderna. Presso i siti verranno organizzate animazioni a tema, dimostrazioni e spettacoli teatrali.

A CASELETTE

La giornata è promossa dall’associazione Arte, Archeologia e Cultura ad Almese con il patrocinio del Comune di Caselette. In collaborazione con Fondazione Magnetto, Finder S.p.A, Univoca e Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Torino. Domenica è visitabile la villa romana di Caselette. Le visite sono organizzate dall’associazione ArcA, in collaborazione col Comune. La Soprintendenza ai beni archeologici del Piemonte e la Fondazione Magnetto. Un coordinamento degli interventi finalizzati alla valorizzazione e tutela dell’area archeologica delle ville romane. Ora, col contributo della Fondazione Magnetto, è stato allestito un percorso di visita che permette di comprenderne la storia e la funzione. Una visita per la Giornata del Patrimonio Archeologico della Valle di Susa.

LA VILLA ROMANA IN VALSUSA, DUE ESEMPI

Villa Roma in Valsusa. Alle pendici del monte Musinè verso la pianura torinese e la Valsusa, sono conservati due dei più importanti complessi residenziali extraurbani di epoca romana del Piemonte. Gli scavi archeologici, condotti a partire dal 1972 prima dall’università di Torino, poi dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte, hanno messo in luce due edifici. Diversi, legati al medesimo fenomeno di occupazione dei limiti occidentali del territorio di Augusta Taurinorum. Nei pressi della strada che conduceva ai principali valichi verso la Gallia e del confine tra Italia e provincia delle Alpi Cozie, con la sua capitale Susa.

UNA DOMENICA

Il tour guidato, condotto da un archeologo e dai volontari dell’associazione Ar.c.A di Almese, porterà alla scoperta dell’architettura e della cultura romana. La Villa Romana di Caselette è una residenza più rustica rispetto alla Villa di Almese. Questo è uno degli aspetti che la rende un’interessante visita complementare. La Villa Romana di Caselette, sarà visitabile dalle 15,30 alle 18,30. Si ricorda che è obbligatorio l’uso della mascherina e la prenotazione, che può essere tramite mail a arca.almese@gmail.com. Oppure tramite whatsapp o telefonando al 342.0601365.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Elezioni a Sestriere. Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!