Vietati gli spostamenti nelle seconde case in Piemonte sabato 13 marzo e domenica 14 marzo Il presidente Cirio anticipa la zona rossa che parte da lunedì con alcune misure restrittive

autostrada Oulx

TORINO – Vietati gli spostamenti nelle seconde case in Piemonte sabato 13 marzo e domenica 14 marzo. Ad annunciarlo il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, il quale anticipa con alcune misure restrittive la zona rossa che parte da lunedì 15 marzo. Sabato 13 marzo e domenica 14 marzo in Piemonte non sarà dunque possibile recarsi nelle seconde case. L’ordinanza regionale sarà emanata nelle prossime ore e in vista del passaggio del Piemonte in zona rossa. In base a quanto deciso nel decreto legge in fase di approvazione a Roma da parte del Governo. I numeri del Piemonte sono saliti: l’Rt è a 1,41, superiore alla soglia di 1,25 che comporta il passaggio automatico in zona rossa. I dati di oggi confermano la forte preoccupazione.

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI: IL BOLLETTINO DELLE ORE 16

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 2.929 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 369 dopo test antigenico). Pari al 9,9% dei 29.675 tamponi eseguiti, di cui 17.462 antigenici. Dei 2.929 nuovi casi, gli asintomatici sono 914 (31.2%). I casi sono così ripartiti: 310 screening, 1.663 contatti di caso, 956 con indagine in corso; per ambito: 47 RSA/strutture socio-assistenziali, 246 scolastico, 2.636 popolazione generale. Il totale dei casi positivi diventa quindi 273.818 così suddivisi su base provinciale: 23.116 Alessandria, 13.496 Asti, 9.013 Biella, 37.417 Cuneo, 21.022 Novara, 145.756 Torino, 10.248 Vercelli, 10.328 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.280 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.142 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 247 ( +4 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.684 (+79 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 24.708. I tamponi diagnostici finora processati sono 3.277.164 (+29.675 rispetto a ieri), di cui 1.238.059 risultati negativi.

I DECESSI DIVENTANO 9.632

Sono 28 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). Il totale è ora di 9.632 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.438 Alessandria, 609 Asti, 388 Biella, 1.137 Cuneo, 796 Novara, 4.418 Torino, 436 Vercelli, 324 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 86 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

236.547 PAZIENTI GUARITI

I pazienti guariti sono complessivamente 236.547 (+1267 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 20.492 Alessandria, 12.128 Asti, 8.047 Biella, 32.140 Cuneo, 18.394 Novara, 124.794 Torino, 8.626 Vercelli, 8.942 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.147 extraregione e 1.837 in fase di definizione.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.