Valsusa: al Canile di Sant’Antonino c’è Mia, chi vuole adottarla? Mia è una bellissima cagnolona incrocio bull terrier di taglia medio-piccola

SANT’ANTONINO – Valsusa: al canile di Sant’Antonino di Susa c’è Mia. Mia è una bellissima cagnolona incrocio bull terrier di taglia medio-piccola. E’ arrivata in canile insieme al suo compagno di vita Spot ormai più di tre anni fa. Mia è nata nel 2014 ed è molto affettuosa e coccolona con le persone. Infatti le piace molto stare in compagnia degli umani, fare attività, passeggiate all’aria aperta e ama molto fare i bagni nel fiume! Essendo un cane molto educato e tranquillo non avrebbe alcun problema di adattamento in una nuova casa, anche in appartamento senza giardino. E’ però un cane dal carattere forte e deciso. Per questo motivo per lei cerchiamo una famiglia che abbia già avuto delle esperienze con cani molossi. Non gradisce la presenza di altri cani, al di fuori del suo compagno Spot, pertanto è necessaria un’adozione come “figlia” unica.

INFORMAZIONI

Canile a Sant’Antonino di Susa – Valsusa telefoni 366.6037885 – 366.9130267 (orario 9/12 15/18 no festivi).

L’ENPA

L’Ente Nazionale Protezione Animali è la più antica e importante associazione protezionistica d’Italia. Fu fondata da Giuseppe Garibaldi nel 1871. L’ENPA svolge oggi la sua attività in tutti i settori per la tutela, il benessere e la protezione degli animali. Opera solo grazie all’aiuto di chi condivide le sue finalità. L’ente è organizzato in coordinamenti regionali e in sezioni. Attualmente le sezioni sono circa 160. L’Ente è riconosciuto dal Ministero dell’Ambiente italiano quale associazione nazionale di protezione ambientale. L’ENPA realizza periodiche assemblee ed incontri, sia istituzionali che di informazione interna, rivolti agli associati. Una volta all’anno viene inoltre svolto un seminario di aggiornamento sulle tematiche destinato ai responsabili locali. L’Ente lavora per il ricovero per animali, il benessere e la protezione dai maltrattamenti. L’ENPA inoltre promuove l’affidamento a privati oppure curando il recupero degli stessi sotto il profilo medico o psicologico.

IL CANILE DI SANT’ANTONINO

La struttura del canile è destinata al ricovero di animali selvatici e allo svolgimento di particolari servizi. Ad esempio di pronto soccorso di animali randagi feriti o malati, o il trasporto di animali, tramite mezzi appositamente attrezzati. Per le necessità il canile ha strutture attrezzate di cura e terapia per animali. Quindi si avvale medici veterinari convenzionati, che offrono un servizio sia ai soci sia alla generalità dei cittadini. Le finalità principali del canile sono molte. Fra queste l’accoglienza dei cani randagi accalappiati e il recupero dei cani provenienti dai sequestri da combattimento clandestino.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.