Vaccinazioni in Piemonte: 4099 persone hanno ricevuto il vaccino contro il Covid I dati comunicati oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte

TORINO – Vaccinazioni in Piemonte: 4099 le persone hanno ricevuto il vaccino contro il Covid. Sono 4099 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 3132 è stata somministrata la seconda dose. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 161.629 dosi (delle quali 26.344 come seconda). Corrispondenti all’80,42% delle 200.980 finora disponibili per il Piemonte, inclusa la quinta fornitura.

LE PROSSIME CONSEGNE

Le prossime consegne dei vaccini da parte di Pfizer e Moderna sono al momento previste nel mese di febbraio suddivise in quattro forniture. Nella settimana del 2 febbraio sono attese 46.800 dosi Pfizer e 4.800 Moderna. In quella dell’8 febbraio 36.270 Pfizer e 11.800 Moderna. Una terza fornitura è attesa nella settimana del 15 febbraio con 44.460 dosi Pfizer (no Moderna). E una quarta nella settimana del 22 febbraio con 45.630 dosi Pfizer e 35.300 Moderna. Se il calendario sarà rispettato la Fase 1 delle vaccinazioni in Piemonte, che coinvolge il personale del servizio sanitario regionale, ospiti e operatori delle Rsa, sarà completata tra il 15 e il 25 febbraio. Nello stesso periodo inizierà la Fase 2 con la vaccinazione degli ultra 80enni in tutto il Piemonte.

IL PIANO NAZIONALE

Il Piano strategico nazionale per la vaccinazione anti Covid prevede che la vaccinazione sia gratuita e garantita a tutti, per adesione volontaria. Identifica le categorie da vaccinare con priorità nella fase iniziale, quando la disponibilità dei vaccini è ancora limitata. Definisce le strategie, i modelli organizzativi (compresa la formazione del personale). Inoltre la logistica, le caratteristiche del sistema informativo, gli aspetti relativi alla comunicazione, alla sorveglianza e ai modelli di impatto e valutazione economica. La governance del Piano è assicurata dal coordinamento tra il ministro della Salute, la struttura del Commissario straordinario per l’emergenza, le Regioni e Province Autonome.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!