Una manifestazione dei comuni di San Didero e Bruzolo sul nuovo autoporto Mario Larotonda: "Come amministrazione abbiamo voluto coinvolgere la nostra popolazione per comprendere meglio quale sarà l'evoluzione dei lavori"

autoporto san didero

SAN DIDERO – I sindaci di San Didero e Bruzolo hanno organizzato per sabato 17 aprile, con inizio alle 15 una manifestazione in vista dell’apertura del cantiere del nuovo autoporto. Tutti si svolgerà con la massima attenzione alle direttive anti Covid nel parcheggio pubblico di proprietà comunale lungo la Strada Statale 25. Sarà possibile parteciparvi provvisti di autocertificazione. Spiega il vice sindaco di Bruzolo Mario Larotonda. “Come amministrazione abbiamo voluto coinvolgere la nostra popolazione per comprendere meglio quale sarà l’evoluzione dei lavori e la loro importanza sul territorio. La tutela della salute durante e dopo i lavori è una priorità assoluta che dobbiamo garantire ai nostri cittadini. Siamo da sempre impegnati sul tema della viabilità: tema che riteniamo fondamentale. Ringraziamo il comune di San Didero, protagonista, e quanti vorranno con noi impegnarsi”.

autoporto san didero

IL PROGETTO

Il 29 gennaio 2020 Sitaf, società che gestisce l’Autostrada A32 Torino-Bardonecchia, ha pubblicato la gara per la realizzazione del nuovo autoporto.  L’appalto, del valore di oltre 49 milioni di euro, prevede la realizzazione di un nuovo autoporto su un’area di circa 68 mila metri quadri. Sarà tra la A32 e la Statale 25 tra San Didero e Bruzolo. Nel nuovo insediamento un’area destinata a Truck Station, un parcheggio e  un’area di servizio. Il collegamento con la Statale sarà realizzato attraverso una nuova rotonda mentre l’accesso dall’A32 sarà garantito tramite la realizzazione di due rampe.

autoporto san didero

MATERIALI BIO

Per il piazzale della Truck Station sarà utilizzato un particole tipo di rivestimento in grado di abbattere i livelli di inquinamento atmosferico. L’area destinata ai mezzi frigo e ai camper sarà anche dotata di attacchi per l’alimentazione elettrica. Le pensiline dei parcheggi coperti e parte degli edifici saranno rivestite di pannelli fotovoltaici. Alcuni edifici poi, avranno i tetti verdi, con coperture erbose. Un approccio green nei materiali e nelle lavorazioni che si concretizza nella scelta di certificare il progetto dell’edificio studiato per il nuovo autoporto in base ai criteri del sistema statunitense di classificazione dell’efficienza energetica e ed ecologica. Il progetto per i materiali scelti, la filiera energetica prevista e le tecnologie utilizzate si colloca nella fascia più alta della certificazione. Il bando prevede una procedura ristretta. Le imprese potranno candidarsi entro le ore 12 del 28 febbraio 2020 e quelle idonee riceveranno poi i capitolati indicativamente nella prima metà di aprile.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda.