Crea sito

TAV in Valsusa, i commenti sull’analisi costi-benefici Il Governo ha ufficialmente comunicato i dati dello studio

Chiomonte, il cantiere del TAV

SUSA – Il Governo ha oggi ufficialmente comunicato che l’Analisi Costi Benefici della linea ferroviaria Torino Lione. L’onorevole Daniela Ruffino in una nota scriva: “Un’analisi scontata che si porta dietro tutto il pregiudizio contro un’opera fondamentale che il Movimento 5 Stelle non ha mai voluto fare. Tecnici da sempre contrari alla Tav sono stati chiamati a esprimersi sull’alta velocità da politici che hanno sempre promesso barricate contro di essa. Non ci stupisce l’esito dell’analisi costi benefici, opera raffazzonata con dati tutti da dimostrare e in cui trovano spazio solo i costi e vengono deliberatamente taciuti i benefici. Ora, finita questa comica pantomima, le forze politiche che hanno veramente a cuore il futuro del Piemonte devono esprimersi con chiarezza per dire, una volta per tutte, che la Tav si farà. Lo chiede il mondo imprenditoriale ma lo chiedono anche i cittadini che non vogliono subire una forzata segregazione ai confini dell’Europa”.

IL MOVIMENTO NOTAV

In un comunicato il Movimento NoTav scrive: “Decine di anni di riflessioni e di valutazioni trasportistiche, economiche e giuridiche, presentate e sostenute soprattutto dal Movimento No Tav, hanno abbondantemente segnalato che questo progetto è una Grande Opera Inutile e Imposta che, se realizzata, non avrà ritorno positivo. La decisione del MIT è coerente con i Regolamenti europei CEF e TEN-T che permettono agli Stati membri l’abbandono di un progetto finanziato dalla UE perché la scelta di attuare i progetti è lasciata agli Stati secondo la capacità di finanziamento pubblico e la fattibilità socio-economica.  È arrivato il momento di scrivere il capitolo finale della Torino-Lione, e ancora una volta lo scriveremo tutte e tutti insieme“.