Crea sito

TAV: Alberto Colomb (FI) “La mozione Lega-M5S è un atto ostile per il Piemonte e l’Italia” "Una scelta politica estremamente grave che mette ulteriormente in difficoltà la posizione dell'Italia in Europa"

CESANA – “La mozione Lega-M5S chiede al governo di ridiscutere integralmente il progetto della nuova linea ferroviaria Torino-Lione, significa bloccare i lavori dei cantieri e soprattutto perdere il contributo di cofinanziamento della Commissione europea pari al 50% della realizzazione della sezione transfrontaliera del tunnel di base e delle tratte nazionali dell’opera – spiega in una nota l’esponente di Forza Italia Alberto Colomb, coordinatore del partito in Val di Susa commentando il voto della Camera dei Deputati della mozione Lega-M5S sulla Torino-Lione – riteniamo sia una scelta politica estremamente grave che mette ulteriormente in difficoltà la posizione dell’Italia in Europa e le relazioni con la Francia in merito all’accordo internazionale Italia-Francia sulla Tav, ratificato dai due Parlamenti nazionali e dai rispettivi governi”.

UN DANNO PER LA VALLE DI SUSA

“Non fare la Tav costerebbe molto di più di completare l’opera, 3 miliardi di euro rispetto ai 4.3 miliardi di euro comprendendo la perdita e il rimborso dei finanziamenti europei, le penali e il ripristino delle opere già effettuate. Ci dispiace questa posizione della Lega che non comprendiamo affatto soprattutto perchè è contraria ai patti sottoscritti nel programma del centrodestra, da sempre a favore delle grandi infrastrutture, realizzare la Tav – spiega l’esponente di Forza Italia – significa collegare più rapidamente il Piemonte all’Europa, è una scelta lungimirante a tutela dell’ambiente perchè significa spostare il traffico inquinante del trasporto pesante da gomma su ferrovia e ridurre le emissioni nocive di CO2 nell’ambiente, consentirebbe benefici straordinari per l’economia, per le imprese piemontesi e per il turismo dell’Alta Valle di Susa che è il settore trainante dell’intera Valsusa, soprattutto per gli addetti nelle nostre imprese del settore turistico e alberghiero che creano reddito e importanti ricadute occupazionali per l’intera valle in quanto l’infrastruttura renderebbe ancora più appetibile e competitiva sui mercati internazionali l’offerta turistica delle località di montagna e dei comprensori sciistici che sarebbero meglio collegati dal corridoio mediterraneo e dalla rete Ten-T ad alta velocità e questo accorcerebbe notevolmente le distanze dalle grandi metropoli europee generando notevoli incrementi di flussi turistici per il territorio delle Montagne olimpiche piemontesi. Quindi per tutte queste ragioni – conclude l’azzurro Alberto Colomb – Forza Italia ribadisce ancora una volta il sostegno pieno e incondizionato alla realizzazione della nuova linea ferroviaria alta velocità Torino-Lione”.