Susa, il racconto della Grande Guerra in uno spettacolo in biblioteca Giovedì 16 novembre Alberto Borgatta in scena

SUSA – Giovedì 16 novembre presso la Biblioteca Diocesana alle ore 17 andrà in scena il teatro-spettacolo dal titolo: “Ho lasciato la mamma mia“.

Sono passati cent’anni dallo scoppio della Grande Guerra, uno dei conflitti più rilevanti e decisivi della storia umana. A un secolo di distanza, i tanti volti di un momento così doloroso tornano alla luce attraverso la testimonianza di un reduce, appassionato di fotografia, che racconta la sua Grande Guerra, a partire dalla Valle del Vanoi per continuare alle falde del Monte Piana, lungo i giorni bui che seguirono la disfatta di Caporetto, fino alla vittoria e al ritorno nel Friuli, attraverso un viaggio costruito nel ricordo.

Ad accompagnare le sue parole, le fotografie che hanno permesso di ricostruire la vicenda, una collezione inedita di scatti dal fronte dell’Avvocato Cavalier Giuseppe Bruno, chiusa da anni in un armadio dentro a un’agenda e ora riportata alla luce.  Uno spettacolo scritto, diretto e interpretato da Alberto Borgatta e promosso dall’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci sezione Condove-Borgone.

Dallo spettacolo è poi nato il libro Ho lasciato la Mamma mia, edito da Sillabe di Sale Editore e pubblicato nell’ottobre del 2015, che completa il testo di una seconda parte, L’Avvocato, che racconta le vicende del protagonista fino allo scoppio del secondo conflitto mondiale, in quel periodo complesso della storia italiana che, dal Biennio Rosso, proseguirà nel Ventennio fascista.