Susa-Moncenisio: la storica gara automobilistica torna domenica 29 maggio Piloti e cultori delle quattro ruote per una gara che in 120 anni ha scritto pagine memorabili

susa moncenisio

la botega

SUSA – Per gli appassionati dei motori l’appuntamento è per domenica 29 maggio a Susa, in occasione dell’edizione 2022 della Susa-Moncenisio, la classica dello Slalom che richiamerà a Susa piloti e cultori delle quattro ruote per una gara che in 120 anni ha scritto pagine memorabili della storia dell’automobilismo sportivo. La Susa-Moncenisio, vedrà i migliori interpreti della specialità impegnati sui quattro chilometri che dall’antica città romana e medioevale salgono lungo la Statale 25 verso il Moncenisio, ripercorrendo una parte dei 22,5 chilometri della versione originale che si correva tra Italia e Francia.

DOMENICA 29 MAGGIO TORNA LA SUSA-MONCENISIO

Alle 13 sono attesi al via della prima delle tre manche cronometrate i migliori interpreti della specialità che proveranno a scrivere il proprio nome nel “Libro d’Oro” della corsa. Il primo vincitore fu Vincenzo Lancia su Fiat 24 HP; l’ultimo, nella inusuale versione “in pista” sul circuito del centro di guida sicura MotorOasi Piemonte di Susa, Paolo Cornelli su Formula Gloria C8. La Susa-Moncenisio, valida per la Coppa 1ª Zona, anche quest’anno sarà aperta alle auto storiche, i cui piloti proveranno ad emulare le gesta dei campioni del passato che sulla “Regina della montagna” – questa la definizione data da Enzo Ferrari alla Susa-Moncenisio – cercavano la consacrazione di una carriera.

LA CORSA AUTOMOBILISTICA PIÙ ANTICA D’ITALIA

 Il 18 e 19 giugno poi, a centoventi anni dalla prima edizione, il Veteran Car Club Torino proporrà una rievocazione storica della Susa-Moncenisio: non più una gara di velocità in salita ma una passeggiata turistica e culturale inserita nel calendario dell’ASI, a cui parteciperanno una settantina di auto ed una decina di moto storiche.

​120 ANNI DI STORIA

La Susa-Moncenisio è la corsa automobilistica più antica d’Italia: la prima edizione, lungo il percorso ufficiale di 23 chilometri, era promossa dal giornale “La Stampa Sportiva”, con il patrocinio del Duca di Genova e della Duchessa d’Aosta, la principessa Maria Letizia di Savoia Napoleone. I concorrenti erano stati suddivisi in due categorie, quella di “velocità” e quella per “turisti”. La “coppa Principe Amedeo” fu vinta da Vincenzo Lancia. L’edizione del 1903, sospesa a causa di una proibizione prefettizia, fu effettuata ugualmente con un escamotage. Dal 1904 gli organizzatori puntarono a fare della Susa-Moncenisio un evento internazionale. Alla piombatura e al controllo delle macchine presenziava il cavalier Giovanni Agnelli. Era atteso anche il Re, ma al suo posto arrivarono a Susa la Regina Madre e la principessa Letizia con relativo seguito. Dal 2009 resta solo la gara di Slalom, nelle due categorie auto e auto storiche.

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.

citycar 1