Crea sito

Susa, i lavori in Dora sugli argini termineranno ad ottobre Il sindaco Sandro Plano: "Al posto dei piloncini con ringhiera sarà costruito un muro"

SUSA- Per chi guardando giù dal ponte di piazza del Sole si chiede che lavori si stiano facendo sugli argini verso Torino è utile sapere che sono opere di consolidamento che a partire da sopra il ponte di via Mazzini arriveranno fino all’area del poligono di tiro, a fianco del ponte Briançon. L’intervento, a cura della Cervi Costruzioni, finanziato con in contributo dell’Agenzia Interregionale per il fiume Po, per un ammontare di 2,6 milioni di Euro, consiste nell’innalzamento e nel consolidamento degli argini a partire da sopra il ponte di via Mazzini fino all’area del poligono di tiro, a fianco del ponte Briançon.

LEGGI ANCHE : Articolo

L’argine sarà alzato di alcuni e rivestito poi in pietra, sia sulla sponda sinistra che sulla destra; lungo via Abegg, sarà realizzato un muro nuovo all’altezza del parapetto esistente, che sostituirà le attuali colonnine e la recinzione. Al termine dei lavori, che dureranno fino a settembre sarà poi attivo un sistema di barriere sopraelevabili con paratie mobili alte 75 centimetri, che in caso di esondazione della Dora Riparia garantiranno un ulteriore sicurezza alla città.

Il sindaco Sandro Plano spiega: “Sarà un lavoro molto impegnativo e consistente che creerà sicuramente degli inconvenienti ma che donerà a sua un sicurezza che oggi manca. Sul lato destro, lungo via Dora Abegg, fino all’Assa saranno rinforzate le murature e consolidate le pareti esistenti. Al posto dei piloncini con ringhiera sarà costruito un muro che all’occorrenza potrà ancora essere alzato con pareti mobili. Si lavorerà anche sul lato di via Berenfelz per avere la stessa altezza dal letto del fiume”. L’argine salirà notevolmente su tutto il lato arrivando fino al ponte di servizio dell’acciaieria.