Crea sito

Compensazioni TAV: arriva una cabina di regia regionale al posto dell’Osservatorio? L'idea del presidente Cirio piace alla Ruffino

Francia, il cantiere del TAVFrancia, il cantiere del TAV

CHIOMONTE – Mentre il Movimento NoTav ha ripreso spazio con la marcia pro Nicoletta Dosio, l’onorevole Daniela Ruffino, deputata piemontese di Forza Italia, riflette sullo stop dei lavori in Valsusa. “L’Osservatorio della TAV è fermo, da quando  è scaduto il mandato del commissario Paolo Foietta. Fermi sono i complessivi 100 milioni del piano di compensazioni per i Comuni della Valsusa. Grazie a questi potrebbe essere completata le rete di metano a Chiomonte. Poi portati a termine piani di sviluppo per il turismo, la viticoltura, la digitalizzazione dei Comuni della Valsusa. Ferma è tutta la Valsusa per responsabilità del governo che non ha mai proceduto alla nomina di nuovo Commissario, rendendo così impossibile la convocazione dell’Osservatorio“.

UNA CABINA DI REGIA

Conclude la Ruffino. “Come esponente di Forza Italia sostengo con forza l’ipotesi che il presidente della Regione, Alberto Cirio, proceda con una cabina di pilotaggio regionale sulle compensazioni legate ai lavori della TAV. Questa è prevista per tutte le grandi opere, anche se questa strada potrà risultare impervia viste le pastoie burocratiche inserite negli atti del CIPE. Per queste ragioni voglio augurarmi che tutte le forze politiche, superando per una volta le divisioni tra maggioranza e opposizione, facciano sentire la loro voce a difesa degli interessi della Valsusa“.

daniela ruffino

Daniela Ruffino

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!