Sonia Giovannetti, una pluripremiata poetessa romana, innamorata di Avigliana Si dedica alla scrittura di poesie, racconti, saggi ed articoli letterari

di LODOVICO MARCHISIO

AVIGLIANA –  Ho incontrato Sonia Giovannetti, al Salone Internazionale del Libro di Torino, dove presenta la sua ultima opera di poesia “Dalla parte del tempo” Genesi Editrice. Ho deciso di intervistarla perché oltre ad avere una biografia di tutto rilievo, è socia CAI ed è da sempre innamorata delle Valli di Susa, Chisone e Pinerolese. È stata premiata in diversi concorsi letterari in queste valli e gode della stima di tutti quelli che della montagna hanno fatto una loro ragione di vita. Sonia Giovannetti è poetessa, scrittrice e critica letteraria. Vive a Roma, dove è nata nel 1963.

Nel suo percorso associa la cultura con l’impegno civile, umanitario e ambientale

Si dedica alla scrittura di poesie, racconti, saggi ed articoli letterari. Recensisce libri, fa parte di molte associazioni promotrici di arte e letteratura, è membro e Presidente di Giuria a Premi letterari Nazionali e Internazionali. Nel suo percorso associa la cultura con l’impegno civile, umanitario e ambientale. Su “Il Nuovo”, giornale d’area Roma nord ha curato la rubrica letteraria “In punta di penna”. Le è stato attribuito il “Premio Scriveredonna 2012” al Concorso indetto da Edizioni Tracce di Pescara presieduto dalla poetessa candidata al premio Nobel per la letteratura Maria Luisa Spaziani. Ha ricevuto “La stella alla Carriera Letteraria” dal Club dei Cento di Milano (2013).

Della sua poesia si sono occupati illustri letterati

Le è stato conferito il Premio Internazionale Spoleto Festival Art Letteratura 2014 Per i grandi meriti e gli importanti risultati ottenuti come scrittore e letterato”. Le è stata conferita la segnalazione per meriti letterari come donna scrittrice all’iniziativa “Noi sì – la forza positiva delle donne nella costruzione della società” da Roma Capitale I Municipio in occasione della festa della donna 2014. Della sua poesia si sono occupati illustri letterati e le sue opere hanno ottenuto il 1° premio a molteplici Concorsi letterari Nazionali e Internazionali di poesia e di narrativa. Tra gli ultimi si ricordano: “Il Molinello 2015, il “Premio Città di Pontremoli 2015”, il Premio letterario Internazionale La Pulce Letteraria 2015, il Premio Internazionale di Letteratura Toscana in poesia 2016, Premio Città di Grottammare 2018; per la saggistica le è stato conferito il Premio Città di Grottammare 2016; per la solidarietà il Premio “Terzo Millennio” 2016; per la narrativa Premio “I Murazzi” 2017; per l’impegno civile il Premio “Unione Europea: dal Manifesto di Ventotene al rischio di dissoluzione” (Coreno Ausonio 2017).

Le opere letterarie

Ha ricevuto il Premio Accademico per il 2016 e il 2017 dall’Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea con le sue poesie a concorso. Ha ottenuto il Diploma di “Poeta della Città ideale” dal Centro Lunigianese Di Studi Danteschi, in occasione del Premio “Frate Ilaro del Corvo 2017”. Partecipa a numerosi “reading” di poesia, tra i più ambiti nel panorama romano. Ha partecipato a diverse edizioni al Festival Musicale delle Nazioni di Roma, Teatro di Marcello, con lettura delle sue poesie. Numerose poesie, racconti e saggi sono stati pubblicati da testate giornalistiche, Riviste e Antologie Letterarie. Ha pubblicato: “Ho detto alla luna” Editore Aletti (2012) – “Tempo vuoto” Edizioni Tracce (2013) – “Un altro inverno” KairòsEditore (2015) – “Dalla parte del tempo” Genesi Edirice (2018) Narrativa: – “Le ali della notte” Armando Curcio Editore (2014) “Dalla parte del tempo” è un lavoro intenso, maturo, frutto di una fatica plurale, diverso dai canoni: un unico tema (il tempo) suddiviso in 3 capitoli (Il tempo dell’Io, del noi, dei luoghi). “Nel tempo del noi”ci sono poesie dedicate a eventi storici e sociali (immigrazione, il Manifesto di Ventotene, le due guerre mondiali, la Liberazione, la Shoah, il terremoto).

L’autrice ha inserito anche quattro suoi interessanti disegni a china. Per lei essere dalla parte del tempo significa essere dalla parte di quel tempo che non corre, di quel tempo dedicato all’uomo, a una vita più umana. Un tempo in cui l’uomo guarda se stesso e l’altro con attenzione e ascolto, prendendosi le pause da un mondo dove il virtuale e il tecnologico minacciano questo proposito. Della sua raccolta si può cogliere la complessità non solo emozionale, ma anche filosofica, e l’elegante struttura classica del poetare di Sonia Giovannetti, legato alla più vera tradizione italiana, Plinio Perilli, con una brillante e colta prefazione sottolinea “l’inattualità strepitosa… misteriosamente bella di riuscita, calzante, di struggente melanconia..” Nell’ultima recensione, del Prof. Nazario Pardini, è stato scritto: “è la poesia l’ancoraggio a cui si appiglia Sonia in questo suo viaggio; un ancoraggio che non la tradisce, dacché è Dalla parte del tempo; che nasce l’idea di un tempo amico che non corre; di un tempo in cui, nella calma e nel silenzio, la poesia è la sola a parlare.”. Una lettura da non perdere.