Si passeggia al Colle del Lys con le ciaspole

RUBIANA – Domenica 3 febbraio il Comune di Rubiana organizza invece una ciaspolata diurna adatta a tutti al Colle del Lys. Con il ritrovo dei partecipanti alle 9 al rifugio Colle del Lys per la registrazione e la consegna dei pettorali, degli omaggi e delle ciaspole. L’escursione parte alle 9,30 alla volta del rifugio San Vito, dura due ore e mezza e si svolge lungo un percorso che presenta un dislivello di 200 metri circa, adeguatamente battuto.

ATTIVITA’ PER I PIU’ PICCOLI

Dopo il ristoro gratuito con bevande calde al rifugio San Vito e dopo il ritorno al punto di partenza è possibile pranzare o acquistare panini nei locali convenzionati. La partecipazione all’escursione costa 7 euro per gli adulti e 4 euro per i bambini nati dal 2009 in avanti accompagnati da almeno un adulto. Il noleggio delle ciaspole costa 3 euro. Dalle 10,30 alle 15 nel piazzale superiore del Col del Lys i bambini possono partecipare a brevi escursioni su slitte trainate da cani Syberian Husky. L’attività è gratuita per i bambini che partecipano alle attività escursionistiche. Per gli altri il costo è 3 euro. Alle 15.30 al Colle del Lys è in programma l’estrazione dei premi tra i partecipanti agli eventi delle giornate del 2 e 3 febbraio.

IL COLLE DEL LYS

Il Colle del Lys nella lotta di Liberazione. Sullo spartiacque tra le valli di Lanzo e di Susa, durante la lotta di Liberazione, il colle del Lys fu una zona di grande rilevanza strategica. Non solo per le formazioni partigiane ma anche per i comandi militari tedeschi. Da un lato garantiva un collegamento con il sud della Francia dall’altro si trovava a poca distanza dall’area industriale di Torino. La costante e massiccia presenza tedesca impedì alle formazioni partigiane di costituire territori liberi e non ci furono mai periodi di tregua nella lotta. Operò su quei monti soprattutto la 17ª Brigata Garibaldi “Felice Cima”, le cui squadre si muovevano nella bassa valle contro i presidi fascisti e tedeschi, sabotando la linea ferroviaria, compiendo requisizioni nei depositi e magazzini militari.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!