Crea sito

Sentenza di 16 e 18 anni per i Romano per l’omicidio del biker degli Hell’s Angels La difesa: "Nessuno aveva intenzione di uccidere, ma soltanto di difendersi"

Hells Angels

GIAVENO – Sedici anni a Claudio Romano e  18 al figlio Eric è la condanna pronunciata dal giudice dopo l’inchiesta per l’accusa dell’omicidio di Alessandro Gino, 47 anni, biker degli Hell’s Angels colpito alla testa dal frammento di un proiettile sparato dalla pistola semiautomatica Glock impugnata da Eric.

La difesa

Lo stesso perito nominato dalla Procura – dicono gli avvocati dei Romano Silvana Fantini e Stefano Tizzani – ha stabilito che il proiettile era stato sparato verso terra e non ad altezza d’uomo. Nessuno aveva intenzione di uccidere, ma soltanto di difendersi da atteggiamenti minacciosi di chi li fronteggiava“.

Oltre al carcere il giudice ha deciso che gli imputati debbano pagare più di un milione di Euro alla famiglia di Gino, 30 mila euro alla ex moglie e 7 mila alla fidanzata e infine 30 mila euro a Pierluigi Ozello. Quest’ultimo è il biker investito poco prima di fuggire e ferito a una gamba da Claudio e Erik Romano.