Sauze d’Oulx, il campo da calcio in una mozione dell’opposizione La lista incontra i cittadini giovedì 11 luglio alle ore 18

SAUZE D’OULX – Potrà un campo da tiro a volo essere il carburante del motore per lo sviluppo del turismo estivo a Sauze d’Oulx? Questo è il tema di base dell’incontro che il gruppo di minoranza di Sauze d’Oulx – lista Presente e Futuro – terrà con i cittadini giovedì 11 luglio alle ore 18 presso la locale sala ATL. Il tema è connesso alla costruzione del futuro campo da calcio, che ha l’ambizione di poter ospitare squadre di professionisti; quelli della serie A, per intenderci. Tema che fa gola a molti tifosi e anche a imprenditori, che vedono la potenziale attrattività turistica estiva di un impianto di tale genere.

LA CONSIGLIERA PAOLA ASSOM

Spiega la consigliera Paola Assom: “Ma se si scorre la lista delle località montane dove si svolgono i ritiri della seria A, si nota subito che il calcio è solo un specchietto: impianti numerosi e vari e servizi di prim’ordine sono da sempre fiori all’occhiello di comuni  lombardi e veneti come Boario, Ponte di Legno, Bormio o Auronzo di Cadore, senza contare le località altoatesine e friulane o quelle sulle Alpi oltre confine. Insomma, la filosofia è che il tifoso deve essere invogliato a trasformarsi in turista, che sceglie soggiornare perché trova un contesto dove possa davvero fare una vacanza a 360°. Eppure, la stessa maggioranza si accinge a varare il progetto di un campo da tiro a volo, proprio nell’area di arrivo dell’ex free style olimpico, ossia là dove si potrebbe approfittare dell’ultima opportunità di utilizzare il milione e mezzo rimasto del tesoretto di Torino 2006 .

I TEMI IN UNA MOZIONE IN CONSIGLIO

Là dove, per essere coerenti con il citato programma elettorale, sarebbe sensato proporre, per esempio, un “pump track” ossia un circuito per bici come ce ne sono molti all’estero ma solo tre in Piemonte e ancora pochissimi in Italia. Inoltre, o in alternativa, si potrebbe realizzare un polo polivalente dove creare skills park con possibilità di aggregare due o più attività, con numero di praticanti alto o in costante ascesa. Questi i temi che il gruppo “Presente e Futuro” vuole condividere con i cittadini, per poter intervenire con tempestività. Questo è il nostro punto di partenza per una discussione su scelte strategiche per il domani del paese e per individuare potenzialità di crescita, di occupazione giovanile e anche di migliore valorizzazione delle strutture già presenti. Strutture che in gran parte sono state o saranno realizzate con denaro pubblico, ossia di tutti noi: motivo di più per spendere con attenzione e ponderazione su progetti credibili e condivisi. Sul tema, la minoranza ha altresì predisposto una mozione“.