Sant’Antonino: il Comune con Sorgenia produrrà energia rinnovabile e renderà più efficiente la rete pubblica La collaborazione con Sorgenia prevede anche la sostituzione di 288 corpi illuminanti della rete

S.ANTONINO – Il Comune di Sant’Antonino diventa un campione di sostenibilità. Grazie ad un accordo con la società Sorgenia, la Dora diventerà fonte di energia pulita grazie ad un mini impianto di produzione idroelettrica. In questo modo nel Comune di Sant’Antonino  sarà prodotta energia totalmente rinnovabile sufficiente per 700 famiglie. Con ricadute positive per tutti gli abitanti e per l’ambiente. La collaborazione con Sorgenia prevede anche la sostituzione di 288 corpi illuminanti della rete pubblica con efficienti sistemi a led e l’illuminazione del campo da baseball comunale in Borgata Codrei, in modo da consentire ai giovani atleti di fare gli allenamenti anche con il buio.

AI MARESCHI

Con il contributo di Sorgenia e con dei volontari ambientali, sarà portata a termine il progetto di riqualificazione dell’area umida dei Mareschi. La zona sarà resa fruibile al pubblico con la sistemazione del verde ed il miglioramento della regimazione idrica. Il mini-idroelettrico si integrerà perfettamente all’alveo della Dora sfruttando un salto naturale esistente costituito da massi sciolti. Senza quindi la necessità di creare nuove opere di sbarramento nel fiume. L’acqua, una volta transitata nel sistema di generazione elettrica, verrà rilasciata immediatamente a valle. La tipologia di impianto non mette a rischio i pesci presenti nel fiume. Le eliche girano molto lentamente e la fauna ittica può facilmente passare anche nella piccola derivazione utilizzata per la produzione di energia.

L’IMPIANTO

Inoltre, insieme all’impianto sarà costruita una rampa di risalita per i pesci, al momento inesistente, assicurando la continuità del fiume e creando così un elemento favorevole e migliorativo per l’ittiofauna locale. Con questa iniziativa il Comune contribuisce fattivamente alla lotta contro le emissioni, in atmosfera di 1.000 tonnellate di C02 l’anno e migliora la qualità dell’illuminazione e della vita di tutti. I lavori inizieranno il primo febbraio e dureranno circa 12 mesi.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.