Sant’Antonino: i bar donano materiale didattico alle scuole Grazie all’iniziativa “Caffè sospeso” le scuole della città riceveranno materiale didattico per un valore di 250 Euro

S. ANTONINO – Sant’Antonino: i bar donano materiale didattico alle scuole. Nove bar di Sant’Antonino hanno partecipato all’iniziativa “Caffè sospeso”. Chi ordina un caffè ne paga due: uno per se stesso ed uno per chi non può permetterselo. Non tutti i caffè donati sono stati bevuti ed è rimasta a disposizione una somma pari a 250 Euro. Verrà destinata all’acquisto di materiale didattico per le tre scuole del paese.

I LOCALI CHE HANNO ADERITO

Hanno aderito a questa generosa iniziativa nove locali. “Il Provenzale”, “Caffè 500”, “Profumo di Tè”, “Al km 0”, “Bar della Piazza”, “Gran Central Cafè”, “Bar Botto”, “Nostus” e “Bar Caffè Anna”. I 250 Euro avanzati serviranno per acquistare quaderni, pennarelli, chiavette USB e altro materiale didattico da destinare alle scuole. Tutto questo è stato possibile grazie alla generosità dei clienti, molto importante in questo periodo difficile.

L’INIZIATIVA “CAFFÈ SOSPESO”

Quest’iniziativa è nata durante la Seconda Guerra Mondiale in una città i cui abitanti hanno sempre amato il caffè: Napoli.  Si è in seguito diffusa anche nel resto d’Italia e del mondo. Lo scrittore napoletano Luciano De Crescenzo ha dedicato un libro a questo atto di generosità. Nel 2011 la “Rete del Caffè Sospeso” ha istituito la “Giornata del Caffè Sospeso”, che si celebra ogni anno il 10 dicembre.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Testo di Andrea Carnino. Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!