Sale a due morti il bilancio del maxi tamponamento sull’Autostrada A32 Torino-Bardonecchia L’autostrada è stata chiusa in direzione Bardonecchia

SALBERTRAND – Nel grande incidente sull’autostrada A32 Torino-Bardonecchia, in direzione Bardonecchia, purtroppo si registrano due morti. Nel violentissimo impatto a catena di questa mattina ci sono stati diversi feriti, di varie gravità e due vittime. La carambola prima della galleria Serre La Voute ha bloccato la circolazione. Si tratta di un grande tamponamento che ha coinvolto più vetture. L’autostrada è stata chiusa in direzione Bardonecchia, con uscita obbligatoria a Susa. Le vittime sono un uomo e una donna. Francesco Armentaro, 37 anni, di Caselette era alla guida di un’auto uscita per prima di strada. La donna, invece, soccorsa in condizioni disperate, è morta durante il trasporto in ospedale. Altre 31 sono rimaste ferite: due in codice rosso al CTO di Torino, 4 in codice giallo, 25 in codice verde.

DA UNCEM

Marco Bussone, scrive sulla Sitaf, la società che gestisce l’autostrada e sui due morti. “Le disattenzioni del concessionario della A32 nella gestione del manto stradale nelle scorse ore sono gravissime. E devono essere messe in luce. Una presa di posizione del neoministro Giovannini è necessaria. Diciamo da tempo che il modello di gestione di queste autostrade è inadeguato. Grave non avere sistemi di gestione preventiva più seri“.

PASSA A SKY WIFI + SKY TV IN SCONTO CON ATTIVAZIONE INCLUSA. CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

IL SOCCORSO STRADALE

Un carroattrezzi è un veicolo adibito a prestare aiuto ad altri mezzi a motore in difficoltà tecniche e all’eventuale loro trasferimento da un luogo ad un altro. Di solito un’officina di riparazione. Oppure al recupero di veicoli che sono usciti fuori strada in luoghi poco accessibili, solitamente a seguito di un incidente. I carroattrezzi sono automezzi adibiti ad uso speciale, secondo la normativa (art. 54 del Codice della Strada) e secondo le indicazioni del documento di circolazione. Si tratta di autoveicoli per il soccorso stradale destinati al traino e trasporto dei veicoli danneggiati o guasti. Sono automezzi al di fuori dall’applicazione della legge relativa al trasporto conto terzi e autotrasporto. Per poter esercitare l’attività di assistenza stradale con tali carroattrezzi, però, è necessario che questi siano adibiti con caratteristiche tecniche ben precise.

PER IL TRASPORTO

Ben diversa è la situazione in cui veicoli come dei carroattrezzi, siano utilizzati anche per il trasporto di merci del settore automotive, ovvero di auto, moto, furgoni, scooter, etc. destinati alla vendita, nuovi oppure usati. In tal caso il veicolo di trasporto o carroattrezzi, deve essere immatricolato per il trasporto ad uso proprio e con una licenza da acquisire. Inoltre, nel caso in cui diventi a tutti gli effetti un autotrasportatore professionale tramite questo  continuo trasporto conto terzi, sarà necessaria l’iscrizione all’Albo degli Autotrasportatori come veicoli per trasporti specifici ovvero bisarche. La differenza la fa il libretto di circolazione stradale, dove la dicitura “ad uso speciale” oppure “ad uso proprio” fornisce la destinazione d’uso del veicolo.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.