Rivoli: muore contro un albero in una discesa con la sua mountain bike A nulla è servito l'intervento dei medici, Ernesto Mangone è morto nell'urto

Alberghina Ottica

RIVOLI – E’ di Rivoli, Ernesto Mangone, la vittima del drammatico incidente avvenuto oggi pomeriggio nei boschi sopra Cumiana. L’uomo è morto a seguito di una terribile caduta. Era sulla sua mountain-bike in località Comba Langa. Stava effettuando una discesa con altri compagni quando ha perso il controllo della sua bici. Si è schiantato contro un albero. E’ stato un urto violentissimo. Gli amici che erano con lui hanno allertato i soccorsi. Sul posto è arrivata l’eliambulanza del 118 con il medico e i soccorritori che hanno tentato di rianimarlo ma per lui non c’è stato nulla da fare. A recuperare la vittima, sono intervenuti anche i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese.

elicottero

L’INTERVENTO DELL’ELICOTTERO PUÒ ESSERE RICHIESTO CON IL 112

In Italia il servizio con l’elicottero è espletato dal numero 112. L’elisoccorso è l’attività di soccorso effettuata mediante l’impiego di elicotteri dedicati. Lo scopo principale del servizio di elisoccorso è quello di portare soccorso a persone in pericolo di vita. In qualunque tipo di ambiente: urbano, marittimo e montano. Per quanto riguarda l’elisoccorso sanitario, questo garantisce un’assistenza ad alto livello. Con tempi di intervento molto rapidi, specie in località isolate o remote. Permette una veloce ospedalizzazione della vittima nella struttura ospedaliera più idonea, anche se questa è distante dal luogo dell’evento. Da considerare inoltre come il trasporto con elicottero risulti molto più confortevole e potenzialmente meno rischioso, specialmente per i pazienti con più traumi. Questo rispetto a un trasporto in ambulanza. Infatti le sollecitazioni cinetiche per la vittima trasportata in elicottero sono sensibilmente minori.

GLI INTERVENTI DI ELISOCCORSO SANITARIO

Gli interventi di elisoccorso sanitario in Italia sono classificabili in due categorie. Interventi primari, quando l’elicottero va direttamente sulla scena dell’incidente o del malore. Eventualmente in contemporanea ad altri mezzi o squadre di soccorso. Può atterrare anche in ambienti impervi dove per raggiungere il paziente viene utilizzato il verricello, in quanto non è possibile effettuare un atterraggio. Quindi interventi secondari: nei casi in cui l’elicottero viene impiegato per il trasporto di un paziente critico da un ospedale all’altro. Tipicamente verso un centro ospedaliero dotato di strutture specialistiche assenti nel presidio inviante. In Italia il servizio è espletato dal 118.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!