Crea sito

Rivoli: da Auchan a Conad con 60 dipendenti da “ricollocare” entro marzo Incontro tra Conad e sindacati sul futuro dell'ipermercato

auchan rivoliAuchan Rivoli

RIVOLI – A Rivoli da Auchan a Conad esuberi da “ricollocare” entro marzo. Si è svolto un’incontro tra la proprietà Conad, proprietari dell’ex Auchan, e i rappresentanti sindacali dei lavoratori dell’ipermercato di Rivoli. Di certo c’è che il punto vendita chiuderà la serranda domenica 19 gennaio. L’apertura, dopo il lavori interni ai reparti, si ipotizza nelle prime settimane di marzo. Un mese di stop che verrà gestito, così è stato dichiarato, con i dipendenti a casa pagati con la Cassa integrazione straordinaria. Non tutti. Alcuni, ad esempio i capi dei reparti, saranno chiamati per fare dei corsi di aggiornamento sul metodo di lavoro Conad.  Il periodo di cassa integrazione però non sarà uguale per tutti, a seconda della mansione svolta nell’ipermercato.

60 ESUBERI

L’azienda ha anche dichiarato, e questa posizione preoccupa molto, che sui 177 dipendenti a libro paga che 60 sono in esubero. Si parla quindi di un taglio netto di ben un terzo dei salariati.  Come saranno gestiti questi esuberi al Conad di Rivoli? Sempre secondo quando dichiarato dalla dirigenza Conad verrebbero divisi tra ricollocamenti e mobilità volontaria. L’intenzione, che non piace ai sindacati, è di ricollocare venti persone in punti vendita vicini di Avigliana, Rivoli e latri. Altri venti all’interno dell’Iper in altri reparti e di individuarne. Altri venti ancora da accompagnare verso la pensione o incentivare con un assegno. Il 15 gennaio l’azienda andrà in Regione Piemonte per comunicare l’inizio della Cassa Integrazione Straordinaria.  Il 20 gennaio, a ventiquattro ore dalla chiusura,  ci sarà un nuovo incontro tra Conad e i rappresentanti dei dipendenti.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!