Rivoli contro il gioco d’azzardo: il progetto “Rivoli no gamble”  Incentivi e la settimana del "Caffè pagato" per i 12 bar che partecipano

paolo dabbene

RIVOLI – Rivoli contro il gioco d’azzardo: il progetto “Rivoli no gamble” (Comune Rivoli).

RIVOLI CONTRO IL GIOCO D’AZZARDO

Il nostro Comune ha sempre avuto un ruolo di primo piano nell’azione di contrasto delle dipendenze patologiche dal gioco d’azzardo. – afferma l’ Assessore al Commercio Paolo Dabbene Il progetto ‘Rivoli No Gamble’, che tramite l’assessorato al commercio ha vinto il bando indetto dall’ ASL TO3, va in questa direzione agendo da una parte sui cittadini tramite una forte campagna di sensibilizzazione, dall’altra coinvolgendo gli esercizi pubblici, che grazie al flusso di persone che ricevono e all’impegno a non installare dispositivi di gioco d’azzardo, trasmetteranno materiale divulgativo. La campagna sarà lanciata tramite l’iniziativa del caffè pagato che per una settimana vedrà gli esercizi pubblici offrire un caffè con la volontà di recapitare ai consumatori il materiale divulgativo della campagna”.

IL PROGETTO

Progetto “Rivoli no gamble”, parte la campagna di sensibilizzazione contro il gioco d’ azzardo con  gli esercenti che hanno aderito. Il Sindaco di Rivoli Andrea Tragaioli e l’assessore al Commercio Paolo Dabbene, hanno consegnato le targhe da affiggere all’ ingresso delle loro attività ed il materiale illustrativo da distribuire ai propri fruitori, agli esercenti che hanno aderito al progetto “Rivoli No Gamble”. In occasione del bando regionale per iniziative di contrasto al fenomeno del gioco d’azzardo patologico. Trattandosi di una tematica con delicati profili sia di carattere sanitario che sociale, è stata impostata un’azione a lungo termine mirata a realizzare campagne di sensibilizzazione che coinvolgano gli esercenti, la cittadinanza, le  associazioni.

NO AL GIOCO D’AZZARDO, SI AL CAFFÈ

Una delle iniziative del Progetto prevede che gli esercenti  (Bar, Caffetterie, Pub), manifestino la volontà di non installare nei propri locali slot machine/o VLT (video lottery terminal), dismettano quelle eventualmente installate e non esercitino tutta la categoria di giochi offline. Per gli esercenti che hanno aderito sono previsti incentivi per le loro attività, benefici e detrazioni oltre alla “Settimana del Caffè pagato”.  Impegnandosi per tre anni a non installare slot riceveranno uno sconto del 25% sulla tassa del suolo pubblico e della pubblicità. Esclusivamente il primo anno inoltre, saranno offerti dal Comune di Rivoli, presso gli esercizi aderenti, dal 5 all’ 11 dicembre, un massimo di n. 50 caffè al giorno per una settimana, ai clienti che si recheranno negli esercizi contrassegnati dal marchio “Rivoli No Gamble”.

LA SENSIBILIZZAZIONE

All’atto dell’erogazione del caffè ai clienti verranno consegnati folder volti alla campagna di sensibilizzazione contro il gioco d’azzardo. Un gesto di cortesia dell’Amministrazione per aiutare la riflessione sui temi dell’iniziativa insieme alla consegna di materiale illustrativo. “E’ importante che anche nella nostra città ci sia la dovuta attenzione sul tema del gioco d’azzardo. Per questo abbiamo aderito a questa campagna di sensibilizzazione per raggiungere l’ opinione pubblica” spiega il sindaco Andrea Tragaioli che aggiunge: “Ogni aderente si impegna a far circolare i materiali della campagna all’ interno della propria rete. E’ un bene che se ne parli sempre di più. Voglio lanciare un appello a stare il più lontano possibile dal gioco d’azzardo, che distrugge la vita delle persone, distrugge le  famiglie.”

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.