Crea sito

Rivalta, è polemica sull’insegnamento della lingua araba nelle scuole Michele Colaci: "La scuola italiana dovrebbe insegnare la nostra cultura ai figli degli immigrati, e non viceversa":

RIVALTA – Ieri sera, in consiglio comunale, c’è stata la discussione il documento unico di programmazione economica. In sintesi, all’interno di questo testo dovrebbero trasferirsi tutte le promesse elettorali, trasformate in azioni operative.

La lingua araba nelle scuole

All’ordine del giorno, relatrice la consigliera Zemmale la questione dell’integrazione con una proposta cha ha fatto, e farà, molto discutere: l’inserimento dell’insegnamento della lingua araba nelle scuole rivaltesi. Il commento dell’opposizione è stato molto negativo. Scrive Michele Colaci: “Ora, per la sinistra, evidentemente non è importante se i bambini hanno poca dimestichezza con l’inglese, il cinese, il tedesco ecc., utili per il loro futuro; è importante affrettarsi a imparare l’arabo, per far integrare i compagni di classe islamici. Personalmente, penso che la scuola italiana dovrebbe insegnare la nostra cultura ai figli degli immigrati, e non viceversa“.

Aggiunge poi l’imprenditore e capo gruppo: “Aggiungo che nessuno della maggioranza ha quanto meno corretto il tiro della consigliera Zemmale, evidentemente erano d’accordo. Concludo osservando con  dispiacere che, nella discussione, la maggioranza non ha trovato il tempo di affrontare il problema della manutenzione delle scuole del nostro paese; questa sì un’emergenza che aspetta rapide soluzioni“.