Ristoratrice della Valsusa a processo per 25 chili di gnocchi scaduti, forse fu colpa del fratello Tutto fu rinvenuto da un sopralluogo dei Carabinieri del NAS

TORINO – Processo per la ristoratrice della Valsusa accusata di irregolarità nella cura di dolciumi e di 25 chilogrammi di gnocchi trovati nel suo locale. Tutto fu rinvenuto da un sopralluogo dei Carabinieri del NAS in un ristorante in Valsusa che nell’agosto del 2020 portò alla scoperta di alimenti custoditi in maniera non conforme. Secondo la difesa della donna sembra essere venuto alla luce un complotto organizzato dal fratello della proprietaria. L’avvocato difensore ha riferito di avere una testimonianza di un dipendente. Questo avrebbe assistito al colloquio fra un cuoco del locale e il fratello della proprietaria, che in cambio di denaro proponeva di alterare le confezioni e di chiamare i NAS per far accusare la sorella. Saranno le prossime udienze a chiarire l’accaduto e la posizione della donna che si è sempre detta estranea a quando contestato.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.

LA PUBBLICITÀ ONLINE

Col passare degli anni, gli investimenti nel settore pubblicitario online sono aumentati notevolmente. La pubblicità sul web propone il grande vantaggio di poter calcolare il proprio budget e tenerlo sotto controllo. Poi monitorare i risultati delle campagne e ottimizzarle strada facendo, studiare i risultati e imparare a replicarli nonché a incrementarli. Tra l’altro, consente di raggiungere un pubblico sempre più ampio, in maniera meno dispendiosa rispetto alle tecniche di marketing tradizionale e su carta. Perciò sì: la pubblicità online è attualmente una risorsa molto importante. Per ogni tipo di azienda e professionista. Informatevi, questo è il link.