Crea sito

Quando la ferrovia a vapore Fell saliva su per il Moncenisio: portò 100mila viaggiatori La storia della Ferrovia Fell, impresa d'ingegno e finanza

Ferrovia FellFerrovia Fell

SUSA – Siamo nel 1868, primo giorno di partenza del treno verso il Moncenisio e lì, dopo la discesa il Francia. La ferrovia del Moncenisio si chiamava anche Ferrovia Fell dal nome del costruttore John Barraclough Fell. Fu una ferrovia costruita per rendere più rapide le comunicazioni tra Italia e Francia tramite il valico sul Moncenisio durante i lavori di costruzione del traforo ferroviario del Frejus. Rimase in esercizio fra il 1868 e il 1871 a cura della società britannica Mont Cenis Railway Company. La società fu quotata alla Borsa di Londra e presentò il progetto definitivo della ferrovia ai governi italiano e francese. All’inizio di settembre del 1866 alla costruzione lavoravano 2.200 operai. Dal versante italiano notarono la scarsità di cavalli a causa della terza guerra d’indipendenza, mentre dal versante francese l’unico problema da superare era quello di massi presenti lungo il tracciato.

FU CHIUSA CON L’APERTURA DEL FREJUS

La ferrovia Ferrovia Fell entrò in esercizio al Moncenisio il 15 giugno 1868 funzionando con alterne vicende fino al 19 settembre 1871, due giorni dopo l’apertura del traforo ferroviario del Frejus. Nei suoi pochi anni di attività trasportò 100 mila viaggiatori. Tra cui l’imperatrice francese Eugenia de Montijo e il Principe di Galles, futuro re Edoardo VII. Dopo la chiusura le gallerie, soprattutto nella zona di Lanslebourg-Mont-Cenis, vennero utilizzate come ghiacciaia e d’estate il ghiaccio veniva trasportato fino a Chambéry e Aix-les-Bains. La Fell è utilizzata dalla Royal Mail per portare la posta diretta da e verso l’India britannica imbarcandola nel porto di Genova utilizzando la “All-Red Route”, anche detta Valigia delle Indie. Quando venne completato il traforo ferroviario del Frejus, la ferrovia venne definitivamente chiusa e smantellata. Dopo la soppressione le locomotive e le carrozze vennero riutilizzate in Brasile.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!