Quando la ferrovia a vapore Fell saliva su per il Moncenisio, portò più di 100 mila viaggiatori

ferrovia fell moncenisio

SUSA – Quando la ferrovia a vapore Fell saliva su per il Moncenisio, portò più di 100 mila viaggiatori.

FELL: LA FERROVIA DEL MONCENISIO

Siamo nel 1868, primo giorno di partenza del treno verso il Colle del Moncenisio e lì, dopo la discesa in Francia. La ferrovia del Moncenisio si chiamava Ferrovia Fell dal nome del suo progettista John Barraclough Fell. Fu una ferrovia costruita per rendere più rapide le comunicazioni tra Italia e Francia tramite il valico sul Moncenisio durante i lavori di costruzione del traforo ferroviario del Frejus. Il tempo di costruzione è strabiliante perché non si trattava di posare una tratta di ferrovia su terreno pianeggiante ma in un ambiente tipicamente alpino. Con tutti i problemi dell’ambiente montano. Imponenti furono le opere edificate in soli due anni. Una lunga serie di gallerie per riuscire a mettere al sicuro dalle nevicate e dalle valanghe la ferrovia e alcuni ponti per evitare valloni e muraglioni di sostegno. Squadre di operai tenevano percorribile sia la ferrovia che la strada anche in pieno periodo invernale.

Per contenere i costi di costruzione si preferì non realizzare dei viadotti adattando il tracciato della strada napoleonica che già valicava il Moncenisio. Così il percorso fu particolarmente ripido e tortuoso. Le rapide pendenze, anche oltre 83%, non potevano ovviamente essere superate con una ferrovia ad aderenza naturale. Vennero così utilizzate locomotive basate su un sistema appositamente progettato a terza rotaia centrale. Nei tornanti la ferrovia si discostava di alcuni metri dal tracciato stradale per aumentare il raggio di curvatura. C’erano poi in alcune zone brevi tratti in sede propria. Per assicurare il transito anche nel periodo invernale il tratto a quota più alta della linea, per circa nove chilometri, era protetto da una galleria artificiale con copertura in lastre di lamiera ondulata a ferro di cavallo. La Ferrovia Fell smise l’esercizio a settembre del 1871. Nei suoi pochi anni di attività trasportò più 100 mila viaggiatori.

FELL: IL PROGETTISTA

John Barraclough Fell fu ingegnere ferroviario ed inventore. Trascorse la prima parte della sua vita a Londra. Dopo gli studi lavorò alla prima di numerose ferrovie che aiuterebbe a costruire. Ha continuato a lavorare professionalmente sulle ferrovie mentre viveva in Italia negli anni ’50 dell’Ottocento. Fell ha contribuito a costruire diverse prime linee italiane. Ha ispirato a creare il suo modello che prende il suo nome con un terzo binario centrale. Questo ha affrontato il problema dei treni che salgono e scendono da pendenze ripide. Il suo valore dimostrato nella pratica, altre ferrovie hanno successivamente utilizzato il sistema Fell, tra cui in Brasile e in Nuova Zelanda. Fell ha anche sperimentato altri tipi di ferrovie, compresi i primi sistemi di metropolitana leggera. Tra i suoi successi il varo del primo piroscafo sui laghi inglesi, la prima ferrovia di montagna in Italia e la ferrovia a Malta.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.