Polemica No Tav contro l’amministrazione di Susa per la concessione delle piazze, appeso uno striscione polemico "L’area prescelta torna ad essere, dopo un lungo periodo di lockdown, un importante luogo commerciale a disposizione delle attività"

golia - banner

SUSA – Continua lo scontro tra il Movimento No Tav e l’amministrazione di Susa. E’ stato appeso a Palazzo Buttis, sede del Municipio di Susa, uno striscione polemico contro il sindaco Piero Genovese. “Genovese respinge i No Tav ma dice sì allo smarino“. Si tratta, secondo il Movimento No Tav, della mancata concessione dell’uso di Piazza IV Novembre, per una manifestazione. Il Comune ha dato si l’uso ma di un luogo più periferico per non avere sovraffollamento in centro rispetto alle misure anto Covid. Una scelta che è stata duramente polemizzata sui social. “Come Comitato No Tav abbiamo inoltrato all’amministrazione di Susa la richiesta di poter utilizzare Piazza IV Novembre in due date distinte. Domenica 23 maggio in occasione dell’arrivo dei ciclisti coinvolti nella Biciclettata No Tav. Poi sabato 29 maggio per un’assemblea pubblica alla quale avrebbero partecipato i tecnici designati dall’Unione Montana. In entrambi i casi avremmo utilizzato la piazza soprattutto per fornire alla popolazione importanti informazioni sul previsto spostamento dell’autoporto da Susa a San Didero e sulle conseguenze che tale evento comporterà“.

COMUNE E NO TAV

Il Comune ha scritto agli organizzatori. “Si è giunti a tale determinazione in quanto l’area prescelta torna ad essere, dopo un lungo periodo di lockdown, un importante luogo commerciale a disposizione delle attività come dehors e allestimenti temporanei che si affacciano sulla medesima area e che necessitano di spazi maggiori per il rispetto delle misure cautelative adottate dal Governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria Covid-19”. I No Tav hanno ribattuto. “L’amministrazione si dice preoccupata che gli esercizi commerciali presenti nella piazza non possano tornare al pieno delle loro potenzialità a causa della nostra presenza. Quando invece è palese a tutti che proprio la nostra presenza favorisce gli esercizi stessi. Fin troppo facile, poi, tirare in ballo l’emergenza sanitaria. Un falso problema, vista la presenza quotidiana nella piazza di numerose persone che stazionano, passeggiano e usufruiscono dei negozi e bar che si affacciano su Piazza IV Novembre“.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.

citycar banner