Crea sito

Ospedale di Rivoli, l’emergenza invernale è stata affrontata al meglio Nel mese di dicembre sono stati effettuati 25 ricoveri in Rianimazione

RIVOLI – Anche quest’anno l’ASL TO3 ha affrontato per tempo il sovraffollamento che ciclicamente impegna gli ospedali e le strutture sanitarie territoriali. Il picco influenzale ha aggravato una situazione emergenziale che riguarda tutto il periodo invernale, con riacutizzazione di patologie croniche e malattie acute di pazienti fragili bisognosi dell’assistenza ospedaliera. Il DEA dell’Ospedale di Rivoli si è adoperato con grande professionalità per affrontare l’emergenza ed hanno saputo dare risposte cliniche ed organizzative ottimali per i pazienti ed i loro familiari.

TUTTI I POSTI LETTO IMPEGNATI

Nel mese di dicembre sono stati effettuati 25 ricoveri in Rianimazione (contro i 17 dell’anno precedente), mentre a gennaio 20 (contro i 18 dell’anno precedente), garantendo la massima occupazione possibile di posti letto con adeguamento logistico e tecnologico, nonché di personale da parte dell’ASL TO3. Parimenti non è mancata la giusta risposta assistenziale per pazienti oncologici e cronici fragili (16 ricoveri in regime di day-hospital a dicembre, e 26 a gennaio), nonchè chirurgici postoperatori (sia in elezione, che urgenza ed emergenza), con il mantenimento degli usuali standard assistenziali ed organizzativi ad un livello molto qualificato.