“Operazione Stazioni Sicure” della Polizia di Stato nelle stazioni del Piemonte e della Valle d’Aosta 735 persone controllate, 85 bagagli ispezionati e 30 stazioni presenziate

treno oulx

TORINO – “Operazione Stazioni Sicure” della Polizia di Stato nelle stazioni del Piemonte e della Valle d’Aosta. 735 persone controllate, 85 bagagli ispezionati e 30 stazioni presenziate. È questo il bilancio dell’operazione “Stazioni Sicure”, organizzata dal Servizio Polizia Ferroviaria a livello nazionale, che ieri ha visto impegnati 76 operatori della Polizia Ferroviaria nelle stazioni ferroviarie del Piemonte e Valle d’Aosta. Gli agenti della Polfer hanno effettuato servizi di vigilanza mirati per incrementare i livelli di sicurezza nelle aree ferroviarie di competenza, a tutela dei viaggiatori e degli utenti delle stazioni. I controlli sono stati estesi ai bagagli al seguito sia negli scali che a bordo treno, nonché ai depositi bagagli con l’uso di metal detector. 30 le stazioni interessate dai controlli straordinari nelle province di entrambe le regioni, con particolare attenzione ai convogli internazionali che giungono nel territorio nazionale provenienti da Svizzera e Francia e alle stazioni non presidiate dalla Polizia Ferroviaria.

A PORTA NUOVA

A Torino, nella stazione di Porta Nuova, i servizi sono stati effettuati congiuntamente al personale del Reparto Prevenzione Crimine e delle Unità Cinofile, con l’impiego di 10 operatori. In particolare, nella stazione di Torino Porta Nuova, i poliziotti hanno denunciato un trentaduenne tunisino per maltrattamenti in famiglia ed una cittadina marocchina per inosservanza delle norme sugli stranieri. Durante il servizio di vigilanza, gli operatori, su segnalazione dei militari in servizio presso la stazione di Torino, hanno controllato l’uomo che, poco prima, si è reso responsabile di un’aggressione nei confronti di una giovane donna. Dalle prime ricostruzioni i due ragazzi si conoscevano e fino a qualche tempo prima intrattenevano una relazione sentimentale, che a dire della donna spesso sfociava in atti di percosse da parte del fidanzato, ma che mai aveva denunciato alle autorità. Accompagnati negli uffici di Polizia, l’uomo è stato denunciato per maltrattamenti, mentre la donna è risultata irregolare sul territorio nazionale e pertanto denunciata per inosservanza delle norme sugli stranieri.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.