Omicidio dell’Aquila. Assolto Manuel Morisciano dal concorso in omicidio doloso, condannato per lesioni dolose per l’investimento La condanna prevede un anno e cinque mesi

Giaveno, l'Hotel Aquila di Giaveno

GIAVENO – Oggi Manuel Morisciano, ventenne di Giaveno, è stato assolto dall’accusa di concorso in omicidio. E’ stato condannato per lesioni dolose per l’investimento di un bikers mentre con l’auto andava via frettolosamente dall’Aquila di Giaveno dove si era consumato lo scontro tra i giavenesi e i bikers Hells Angels.

Un anno e cinque mesi di condanna

La sua condanna prevede un anno e cinque mesi, per altro già ampiamente scontati. Da questa sera, dunque, è libero. Si è dunque giunti alla sentenza di primo grado davanti alla Corte di Cassazione Penale di Torino in relazione ai fatti avvenuti nella tragica notte del 12 gennaio del 2017 nel piazzale dell’Hotel Ristorante Aquila,  sulle alture dell’Alpe  Colombino, quando un biker degli Hells Angels fu ferito mortalmente da un colpo di pistola e un altro restò a terra con una gamba fratturata.