Novalesa celebra il cinquantenario dell’acquisizione da parte della Provincia di Torino

novalesa

NOVALESA – Novalesa celebra il cinquantenario dell’acquisizione da parte della Provincia di Torino (Città Metropolitana).

LA NOVALESA ALLA CITTÀ METROPOLITANA

Il 50° anniversario dell’acquisizione dell’abbazia della Novalesa da parte della Provincia di Torino, oggi Città metropolitana, sarà celebrato lunedì 30 gennaio alle 16 nella chiesa abbaziale alla presenza dell’arcivescovo di Torino Roberto Repole, che presiederà il rito dei Vespri.  L’abbazia della Novalesa, fondata nel 726 dal patrizio franco Abbone e dedicata ai Santi Pietro e Andrea, venne acquistata ormai fatiscente dalla Provincia di Torino nel 1972, e l’anno dopo fu affidata nuovamente ai monaci, dopo più di cento anni dalla loro espulsione dovuta alla legge Siccardi: una piccola comunità benedettina proveniente da San Giorgio di Venezia vi si reinsediò nel mese luglio, e da allora è tornata a rifiorire la vita di un tempo: le campane scandiscono di nuovo le ore di preghiera, di lavoro, di lectio divina, del servizio.

IN VAL CENISCHIA

Il rapporto della Provincia di Torino in passato e della Città metropolitana oggi con l’ordine religioso ha consentito di valorizzare l’importanza storica ed artistica del monumento e di diffondere la conoscenza dell’antichissima tradizione spirituale, culturale e sociale dell’Abbazia benedettina: la convenzione in atto è stata siglata nel giugno 2006 ed affida l’Abbazia per altri 29 anni alla Congregazione Benedettina Sublacense.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.