Susa ha festeggiato il 4 Novembre e le Forze Armate Numerose le associazioni d’arma presenti al monumento

Susa 4 Novembre

SUSA- Si è svolta domenica 8 novembre nella città di Susa la festa del 4 Novembre, delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale. Il programma ha previsto la Santa Messa celebrata in Cattedrale a ricordo di tutti i combattenti caduti nel dovere e dei militari non più tornati dalle missioni di pace. Numerosa la partecipazione delle associazioni d’arma. Dopo la foto ricordo sui gradini dell’altare maggiore la sfilata ha preso avvio con la Fanfara Ana Valsusa che ha suonato le tipiche musiche militari. Il percorso ha seguito le vie principali della città fino al monumento all’alpino simbolo dei caduti in tutte le guerre. Una corona di alloro è stata deposta dal sindaco Sandro Plano. Il discorso ufficiale quest’anno è stato fatto dal presidente dell’Associazione Marinai d’Italia Cesare Olivero Pistoletto.

IL IV NOVEMBRE

Nella città di Susa la festa del 4 Novembre. La Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate è una giornata celebrativa nazionale italiana. Fu istituita nel 1919 per commemorare la vittoria italiana nella prima guerra mondiale. La festa è il 4 novembre, data dell’entrata in vigore dell’armistizio di Villa Giusti firmato il 3 novembre 1918. Fino al 1976, il 4 novembre è stato un giorno festivo. Dal 1977, in pieno clima di austerity, a causa della riforma del calendario delle festività nazionali introdotta nel marzo del 1977, la ricorrenza è stata resa “festa mobile”. Quindi  con le celebrazioni che hanno luogo, ancora oggi, alla prima domenica di novembre. Nelle piazze delle principali città italiane si tengono concerti delle bande militari. Così come vengono organizzate celebrazioni di fronte ai Monumenti ai Caduti che sono presenti nei Comuni italiani.