A Condove le tempere di Anna Maria Palumbo alla Chiesa di San Rocco Inaugurazione domenica 8 settembre alle ore 16

CONDOVE – Presso la chiesa di San Rocco domenica settembre alle ore 16, gli Amici della Chiesa di San Rocco inaugureranno la mostra di Anna Maria Palumbo dal titolo: “Il mio viaggio nella natura“. Una presenza gradita a Condove per l’Artista, coordinata dal curatore Valter Vesco, che molte opere tra acquerelli, oli e acrilici  della sua importante carriera pittorica. Anna Maria Palumbo, nata a Torino dove vive e lavora. E’ stata allieva di Almerico Tomaselli. Ha collaborato al “Corso di Pittura” edito dalla casa editrice De Agostini di Novara. Dal 1980 insegna ai corsi di Arti Figurative dell’ Università della Terza Età di Torino. Presente sin dal 1952 a importanti rassegne d’ Arte regionali, nazionali e internazionali. Ha riscosso numerosi consensi di cui esiste ampia documentazione della stampa e della critica. Ha ottenuto premi e riconoscimenti, tra i più importanti : medaglia d’oro Mostra dei Giovani, Municipio di Torino.

Anna Maria Palumbo

LA CHIESA DI SAN ROCCO

L’antica chiesa parrocchiale, dedicata a Santa Maria del Prato, poi a San Pietro e infine a San Rocco. Con l’annesso antico cimitero, venne costruita probabilmente verso il XII secolo. In base alle strutture murarie più antiche dell’aula e del campanile dalle forme architettoniche romaniche. Le prime notizie scritte sulla sua storia risalgono invece al 1290. La chiesa ha subito nei secoli diversi rimaneggiamenti dovuti, fra i tanti motivi, anche alle frequenti inondazioni provenienti dal vicino Rio della Rossa. E’ chiaramente leggibile una sopraelevazione della chiesa mentre il campanile ha il primo piano completamente sottoterra. L’orientamento dell’edificio è stato invertito prima del 1643 con l’abbattimento dell’abside originario.

Ad ovest dove originariamente si trovava la facciata e l’ingresso  è stata costruita una nuova abside poligonale e due cappelle laterali. Quindi originariamente appartenente alla Chiesa di Santa Maria del prato è un pregevole dipinto del Seicento raffigurante la Vergine del Suffragio. Ora conservato nella chiesa parrocchiale di San Pietro in Vincoli. Durante i lavori di restauro, nella fase di scavo dell’abside antica, è stato ritrovato un pezzo di oreficeria, in bronzo e smalto, una Pace raffigurante la Crocifissione.