Monumento dei Carabinieri a Susa: la presenza, la storia e il futuro dell’Arma in Valsusa in 100 immagini Bellissima manifestazione per lo scoprimento della stele in Piazza Favro

SUSA – Monumento dei Carabinieri a Susa: la presenza, la storia e il futuro dell’Arma in Valsusa.

L’INAUGURAZIONE DEL MONUMENTO AI CARABINIERI

Si è svolta oggi, sabato 1° ottobre a Susa l’inaugurazione del Monumento dei Carabinieri a Susa. Una manifestazione organizzata per celebrare il 90° della costituzione della Sezione di Susa dell’Associazione Nazionale Carabinieri. Il corteo partito da Piazza IV Novembre con bandiere e labari accompagnato dalla Fanfara Gruppo Storico Carabinieri Reali 1883 ha raggiunto Piazza Favro. Lì si è svolto l’alzabandiera con l’arrivo delle autorità civili e militari. C’è stata l’inaugurazione del monumento scoperto dal Generale Comandante la Regione Carabinieri Antonio Di Stasio, il presidente ANCR Angelo di Bonito e il sindaco di Susa Piero Genovese. Madrina la professoressa Gemma Anprino ha letto anche la dedica del monumento.

LE AUTORITÀ

Hanno presenziato tanti sindaci e amministratori con loro l’onorevole Daniela Ruffino, l’assessore regionale Maurizio Marrone, il vicesindaco della Città Metropolitana Jacopo Suppo e alte autorità dell’esercito, della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco. A Susa anche i rappresentanti in armi della Gendarmeria francese che ha da poco stretto un patto di collaborazione con i Carabinieri per il pattugliamento dei confini.

I CARABINIERI E LE SCUOLE

Nel corso della manifestazione sono stati premiati: Fulgido Tabone, Giuseppe Pongiusta e la famiglia di Domenico Vergnano che hanno collaborato in modo attivo alla realizzazione del monumento. E0 stato ricordato che un monumento non è importante solo per la memoria ma diventa nel quotidiano e nel futuro un segno davanti al quale riflettere sull’importanza delle istituzioni, della legge, del vivere comune e della grande forza e generosità di quanti, come i carabinieri, s’impegnano a preservare e proteggere per tutti. Tantissimo pubblico ha assistito all’inaugurazione, tra loro gli allievi delle scuole superiori Ferrari e Rosa e quelli della scuole secondarie di Condove. Tutti i sottufficiali delle Stazioni della Valsusa e tanti congedati dell’ANC si sono stretti intorno al loro monumento. Il sole ha accompagnato la mattinata dopo alcuni giorni di pioggia facendo tornare il sorriso al presidente Angelo Di Bonito e al Capitano Federico Mucciacciaro che tanto hanno lavorato per questa giornata.

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.