L’esempio della scuola primaria di Claviere dove tutto si può fare, anche in esterno L’ambiente può essere sia la nostra aula che un ottimo e valido maestro!

CLAVIERE – L’esempio della scuola primaria di Claviere dove tutto si può fare, anche in esterno. “L’ambiente può essere sia la nostra aula che un ottimo e valido maestro!” Scrivono dalla direzione didattica Lambert di Oulx. La pluriclasse di Claviere ha avviato nel mese scorso il percorso culturale e ambientale in collaborazione con il Parco Alpi Cozie. Si tratta di un importante ed intenso progetto che si svilupperà attraverso un paio di uscite mensili. Si effettueranno sul territorio fino al termine dell’anno scolastico, con la collaborazione del guardiaparco Luca Giunti. L’obiettivo è quello di imparare, osservare e conoscere meglio l’ambiente che ci circonda e comprendere l’impatto dell’uomo sulla natura. I primi due incontri, si sono svolti già a partire dal mese di febbraio. In aula, sempre con la collaborazione di Luca Giunti sono stati proposti ai bambini giochi di osservazione ed attenzione visiva. Al fine di sensibilizzare ed educare all’osservazione ambientale.

LA SCUOLA DI SCI DI CLAVIERE

La prima settimana di marzo è cominciata anche la collaborazione tra la Scuola Primaria e la Scuola di Sci di Claviere, inserita nel Progetto Neve. Mercoledì, i bambini sono stati accompagnati da due maestre della scuola sci in una avvincente passeggiata con le ciaspole, alla ricerca della casetta del Dahu. Questa cooperazione, come da accordi intrapresi fin da inizio anno, consisterà in quattro uscite didattiche. Gli incontri si effettueranno attraverso passeggiate con le ciaspole sul territorio di Claviere, animate da giochi. Ci sarà anche un intervento con i cani da soccorso, per osservare come gli amici dell’uomo possano essere d’aiuto nel momento del bisogno. Soprattutto se si è in emergenza e in pericolo.

IN SICUREZZA

Insomma, la piccola pluriclasse si è divertita a partecipare a queste attività, e si può anche dire che di questi tempi ha lavorato “in sicurezza”. L’ambiente montano infatti può essere un’utile alternativa alla palestra per lo sviluppo della coordinazione motoria e si può imparare all’aperto poiché l’ambiente che ci circonda può essere non solo la nostra aula, ma anche un ottimo maestro.

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda.