Le linee guida per i parrucchieri ed estetisti alla riapertura di ANDREA GOLIA

GIAVENO – Le linee guida per i parrucchieri ed estetisti. I parrucchieri, quando riapriranno, dovranno accogliere i propri clienti, rispettando le linee guida. La riapertura, ovviamente, comporta un cambio radicale nella gestione delle varie attività. L’INAIL e l’Istituto Superiore di Sanità hanno redatto un documento tecnico da sottoporre alla valutazione del decisore politico, per l’adozione di specifiche azioni di contenimento del contagio, comprensive di misure organizzative, di prevenzione, di protezione, di sistema. Il documento ufficiale redatto dall’INAIL e dall’Istituto Superiore di Sanità differenzia le misure di sistema, le misure organizzative, di protezione e prevenzione, e le misure igienico-sanitarie. Vediamo le linee guida per i parrucchieri e i barbieri.

LA RIAPERTURA

La riapertura, adottando le misure di sicurezza, comporterà una riduzione del numero di trattamenti in contemporanea. E’ prevista la deroga ai giorni di chiusura (domenica e lunedì), oltre all’estensione degli orari di apertura dei saloni. Le linee guida per i parrucchieri raccomandano di adottare una programmazione di tutte le attività, considerando i tempi medi occorrenti per i trattamenti. E’ necessario già in fase di prenotazione, definire le tipologie di trattamento richiesti per ogni cliente. Fondamentale riorganizzare la gestione degli spazi, al fine di garantire il distanziamento tra lavoratori e clienti. Dovranno altresì essere ben evidenti i confini delle aree di attesa, delle postazioni, delle zone di passaggio, di lavoro, di attesa.

DUE METRI

Occorre garantire almeno 2 metri tra le postazioni di trattamento. Limitare il numero di persone all’interno del salone, organizzare orari di lavoro flessibili e, se possibile, turni diversi per i dipendenti. Lavorare con le porte aperte. Eliminare riviste e altri oggetti di uso promiscuo, svolgere le attività solo ed esclusivamente su prenotazione, previo appuntamento telefonico o online. Ogni cliente accede da solo nel locale, salvo alcune eccezioni, ossia in caso di minori o disabili in cui è consentita la presenza di un accompagnatore. Consegnare in fase di accettazione ed entrata nel locale una borsa o un sacchetto monouso per raccogliere gli effetti personali da restituire al termine del trattamento. Privilegiare i pagamenti elettronici.

TAGLIO E ACCONCIATURA

Prima di tutte le operazioni di taglio e acconciatura, occorre procedere con il lavaggio dei capelli, l’uso della mascherina è obbligatoria sia per i lavoratori, sia per i clienti salvo trattamenti che lo inibiscono, come la cura della barba. Fornire al cliente una mantella o un grembiule monouso, prediligere asciugamani monouso. Se riutilizzabili, questi devono essere lavati ad almeno 60°C per 30 minuti. In attesa del lavaggio, tutti gli asciugamani devono essere conservati in uno specifico contenitore con un sacco di plastica impermeabile e richiudibile. E’ necessario il posizionamento di soluzioni disinfettanti e dispenser con soluzioni idro-alcoliche o a base di altri principi attivi dotati di registrazione o autorizzazione del Ministero della Salute, per l’igiene delle mani.

AL LAVORO

Tali contenitori devono essere posizionati all’ingresso del salone e in corrispondenza delle postazioni di lavoro, ad uso sia dei lavoratori, sia dei clienti. Si rende, inoltre, necessaria la sanificazione dell’area di lavoro e degli strumenti utilizzati, dopo ogni singolo trattamento. Occorre, poi, disinfettare in modo frequente le superfici comuni, i locali comuni e i servizi igienici con prodotti specifici. Il ricambio d’aria regolare deve essere regolarmente garantito.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!