La telemedicina in Valsusa e Valsangone per 1 milione e mezzo di euro nel Recovery Plan Nuove tecnologie di comunicazione con le tradizionali modalità di visita medica

golia - banner

GIAVENO – La telemedicina in Valsusa e Valsangone per 1 milione e mezzo di euro nel Recovery Plan. L’Unione Montana Valsusa con sede a Bussoleno ha presentato sette grandi progetti volti a rendere il territorio. È di quasi 100 milioni di euro l’ammontare complessivo dei progetti presentati dall’Unione Montana Valle Susa per l’inserimento nel Recovery Plan, che verrà presentato nelle prossime settimane alla Commissione Europea. Sette grandi progetti, alcuni in accordo con le altre Unioni. Si tratta di progetti reali, stimati con precisione. Nelle schede presentate, che comprendono tutti i temi centrali del Recovery, si sono molti punti interessanti. C’è la telemedicina Valsusa e Val Sangone, la digitalizzazione. Poi il tema del dissesto idrogeologico con i punti critici della Val Cenischia e dell’argine della Dora tra Vaie e Sant’Ambrogio. Poi la Bike area della valle, legata alla Ciclovia Francigena. Infine la Comunità energetica elettrica e termica e la gestione del bosco e del territorio.

IL PROGETTO

Tele medicina e la sanità di territorio in Valsusa e Val Sangone prevedono uno stanziamento di 1 milione e mezzo di euro. Il progetto mira ad implementare la medicina territoriale mediante un servizio di telemedicina come teleconsulto e telediagnosi. Che consenta il miglioramento della qualità dei servizi sanitari erogati in territori vallivi e montani. Soprattutto in un periodo storico come questo, in cui la pandemia ha evidenziato l’importanza delle cure a domicilio per evitare l’aggravamento che può portare all’eccessiva pressione sugli ospedali. L’obiettivo è quindi consentire l’accesso a cure adeguate, permettendo anche di fornire servizi di diagnostica e consulenza a distanza, in modo da ridurre il rischio di insorgenza di complicazioni.

LA TELEMEDICINA

La Telemedicina nasce dall’unione delle nuove tecnologie di comunicazione con le tradizionali modalità di visita medica personale, configurando un nuovo servizio che apre innumerevoli opportunità e benefici per l’individuo e per la società in genere. In questa pagina approfondiamo il tema spiegando cosa è la Telemedicina, cosa prevede la normativa in proposito, quale è il punto della situazione in Italia e quali sono i vantaggi e i limiti della nuova frontiera della medicina. La Telemedicina è definita come l’insieme di tecniche mediche ed informatiche che permettono la cura di un paziente a distanza o più in generale di fornire servizi sanitari da remoto. Chiaramente, queste modalità di visita possono essere proficue in tutte le situazioni in cui non sia necessario il contatto fisico tra medico e paziente.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.