Crea sito

La Lega sul Pacchiotti di Giaveno: “Le criticità all’interno dell’Istituto esistono ancora” "La nostra denuncia sullo stato del Pacchiotti alla resa dei conti resta un fatto importante"

GIAVENO – La Lega interviene sul Pacchiotti: “La nostra denuncia sullo stato del Pacchiotti alla resa dei conti resta un fatto importante, che denota la differenza tra noi della Lega e quanti oggi si ostinino a raccontare che va tutto bene nel Pacchiotti, i cui locali sono concessi in locazione alla Città Metropolitana di Torino, affinché possa essere reso il servizio di pubblica istruzione. Alla luce dei fatti accaduti, all’indomani della pubblicazione del nostro articolo, il fatto emerso che fa la differenza, è che tanto il Comune quanto la Città Metropolitana si siano allertati a mettere toppe un pò qua e un pò là, come è abituato a fare colui che colto dalla stizza di poter incorrere in responsabilità per incuria, negligenza e imperizia”. 

LE CRITICITA’ DEL PACCHIOTTI RIMANE

“Ebbene assessore Cataldo e sindaco Giacone abbiamo accolto le istanze e le preoccupazioni dei genitori, che sono stanchi di pagare il contributo volontario alla scuola, che sono stanchi di pagare le tasse al Comune e allo Stato e nonostante ciò, i loro figli devono usufruire del servizio di istruzione in locali fatiscenti. La politica non può e non deve restare fuori da tutte le vicende che coinvolgono la vita sociale ed economica dei cittadini. Noi non abbiamo ancora compreso cosa intendiate voi con il termine fare politica. Ma, sicuramente, noi lo abbiamo capito considerato che dopo il nostro intervento il nostro articolo, il vostro intervento all’interno dei locali del Pacchiotti è stato repentino, fugace e ci auguriamo vivamente efficace. Ci teniamo a ricordarvi che le criticità all’interno del Pacchiotti esistono ancora e noi continueremo ad essere vigili ed attenti, al fine di tutelare interessi e diritti della comunità scolastica. Possiamo dire che terremo i riflettori puntati, i locali dovranno essere caldi durante l’inverno, non dovranno esserci infiltrazioni di alcun tipo, il pavimento così come gli infissi dovranno essere sicuri. Alla resa dei conti a noi interessa il bene comune a qualcun altro interessa la propria immagine in pubblico“.