Condove ha celebrato il 4 Novembre, la festa delle Forze Armate Una bella manifestazione organizzata dall'Associazione Combattenti e Reduci

Condove, 1° novembre

CONDOVE – Condove ha celebrato il 4 Novembre la Giornata dell’Unità Nazionale e della Forze Armate domenica 8 novembre. Una bella manifestazione organizzata dall’Associazione Combattenti e Reduci del presidente Emiliano Leccese svolta con cura e autorevolezza che ha chiuso le manifestazione dedicate ai caduti di tutte le guerre.  Dopo la Santa Messa celebrata da monsignor Claudio Iovine il corteo ha raggiunto il monumento alla Rimenbranza. Le associazioni d’arma e civili si sono disposte intorno al monumento ad ascoltare le orazioni ufficiali.

I DISCORSI

Il presidente Leccese ha ricordato l’importanza del ricordo e della memoria storica, ha poi preso la parola il sindaco Emanuela Sarti ed ha concluso la cerimonia l’Unione Musicale Condovese. rima del rinfresco, offerto dall’amministrazione, sono state donate alcune cartoline ricordo ai reduci. Un brindisi, su invito del vicesindaco Jacopo Suppo, è stato fatto in onere del carabiniere Francesco Muleo, che ha trascorso sette mesi in servizio in Kosovo ad aiutare i civili in quella terra ancora in difficoltà.

IL IV NOVEMBRE

Il 4 Novembre a Condove con le associazioni. La Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate è una giornata celebrativa nazionale italiana. Fu istituita nel 1919 per commemorare la vittoria italiana nella prima guerra mondiale. La festa è il 4 novembre, data dell’entrata in vigore dell’armistizio di Villa Giusti firmato il 3 novembre 1918. Fino al 1976, il 4 novembre è stato un giorno festivo. Dal 1977, in pieno clima di austerity, a causa della riforma del calendario delle festività nazionali introdotta nel marzo del 1977, la ricorrenza è stata resa “festa mobile”. Quindi  con le celebrazioni che hanno luogo, ancora oggi, alla prima domenica di novembre. Nelle piazze delle principali città italiane si tengono concerti delle bande militari. Così come vengono organizzate celebrazioni di fronte ai Monumenti ai Caduti che sono presenti nei Comuni italiani.