Crea sito

Incidente all’Azimut di Avigliana, operaio perde due dita della mano Indaga il Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro

AVIGLIANA – Incidente all’Azimut di Avigliana, un operaio perde due dita della mano. Un altro incidente sul lavoro presso i cantieri dell’azienda che produce imbarcazioni e yacht di lusso esportati in tutto il mondo. La vittima è un operaio di 42 anni. L’uomo ha perso due dita della mano forse mentre tagliava il legno. Le dinamiche sono al vaglio dei Carabinieri e del Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro dell’Asl To3. Dalle prime informazioni pare che l’operaio stesse lavorando con un macchinario.

AZIMUT YACHTS

La nascita di Azimut Yachts di Avigliana, protagonista dell’incidente odierno, risale al 1969. In quell’anno il giovane studente universitario Paolo Vitelli fonda la Azimut Srl, con la quale dà inizio a un’attività di noleggio di barche a vela. Nel 1970 alcuni prestigiosi brand del settore nautico affidano alla giovane società la distribuzione delle loro imbarcazioni sul territorio italiano. In breve, Azimut amplia il suo ambito d’azione. Non più solo distribuzione, ma anche e soprattutto design di nuovi yacht, In joint venture con Amerglass, nasce l’AZ 43′ Bali, barca in vetroresina prodotta in serie: il successo è immediato. Prende il via un piano di estensione della gamma verso il basso – con il lancio nel 1977 dell’AZ 32′ Targa, la “Ford T” della nautica – e verso l’alto con il memorabile debutto nel 1982 dell’Azimut 105′ Failaka, il più grande yacht dell’epoca prodotto in serie in fibra di vetro.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!