Il Piemonte è in zona arancione: le misure in vigore da domenica 17 gennaio Il decreto è valido fino al 30 gennaio

Mascherine Covid

TORINO – Il Piemonte è in zona arancione: le misure in vigore da domenica 17 gennaio. Fino a domani, sabato 16 gennaio, il Piemonte sarà in zona gialla, quindi resteranno valide le restrizioni applicate questa settimana. Ma da domenica 17 fino al 30 gennaio diventa zona arancione. Il colore è stato stabilito in base all’ultimo monitoraggio che tiene in considerazione l’andamento dell’Rt, l’indice di contagio. Entrerà dunque in vigore un nuovo Dpcm, la cui bozza è stata presentata ieri sera in una riunione con Regioni, Comuni e Province e discussa nel Consiglio dei Ministri. Mentre il testo integrale e gli allegati del Dpcm del 14 gennaio 2021, firmato dal Presidente del Consiglio Conte e contenente le misure per il contrasto e il contenimento dell’emergenza da Covid 19, sono al link.

SPOSTAMENTI

Vietato circolare dalle ore 22 alle 5 del mattino salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute. Vietati gli spostamenti in entrata e in uscita da una Regione all’altra e da un Comune all’altro. Salvo comprovati motivi di lavoro, studio, salute, necessità. Sì agli spostamenti all’interno del proprio comune. Ma con la raccomandazione di evitare spostamenti non necessari nel corso della giornata all’interno del proprio comune. Consentita la visita a parenti e amici nel limite di due persone, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi, solo all’interno del proprio comune. Consentiti gli spostamenti dai comuni con una popolazione non superiore a 5mila abitanti, per una distanza non superiore ai 30 km e mai verso i capoluoghi di provincia.

ATTIVITÀ MOTORIA E SPORTIVA

Consentita l’attività motoria nei pressi della propria abitazione. Consentita l’attività sportiva all’aperto ma solo in forma individuale.

BAR E RISTORANTI

Chiusura di bar e ristoranti, 7 giorni su 7. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. L’asporto è consentito fino alle ore 22. Per i soggetti che svolgono come attività prevalente una di quelle identificate dai codici ATECO 56.3 e 47.25 (Bar) l’asporto è consentito esclusivamente fino alle ore 18.

APERTURE E CHIUSURE

  • Apertura dei negozi al dettaglio.
  • Apertura dei centri estetici.
  • Apertura dei mercati anche extra-alimentari.
  • Apertura dei centri sportivi.
  • Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi. A eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, edicole e librerie al loro interno.
  • Chiusura di musei e mostre.
  • Sospensione di attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e tabaccherie.
  • Impianti sciistici chiusi.
  • Chiuse piscine, palestre, teatri, cinema.

SCUOLE

  • Didattica in presenza per scuole dell’infanzia, scuole elementari e scuole medie.
  • Didattica in presenza per le scuole superiori al 50%.Previsti tavoli provinciali coordinati dai Prefetti per l’organizzazione di orari e trasporto pubblico.
  • Trasporto pubblico locale e trasporto ferroviario regionale: coefficiente di riempimento non superiore al 50%.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!